Reggio Calabria, inchiesta della Procura su elezioni amministrative: 2 arresti

Cronaca

Le persone arrestate sono un consigliere comunale del Pd, Antonino Castorina e il presidente di un seggio, Carmelo Giustra. I provvedimenti sono stati emessi dal Gip in merito alle indagini sul caso di alcune persone che non si sarebbero recate al seggio ma delle quali risulta il voto

Il consigliere comunale appena eletto nelle liste del Pd Antonino Castorina, ed il presidente di un seggio, Carmelo Giustra sono stati arrestati nell'ambito di  un'inchiesta su presunte irregolarità nelle operazioni di voto in occasione delle elezioni amministrative dello scorso settembre. I due indagati sono stati posti agli arresti domiciliari.  Le accuse contestate nell'inchiesta sono quelle di falso in atto pubblico e reati elettorali. 

Reato elettorale

Gli inquirenti hanno smascherato un complesso meccanismo volto ad eludere la regolare manifestazione del voto. Contestate plurime fattispecie di falsità in atto pubblico e reati elettorali. Sono in corso diverse perquisizioni.

Le dichiarazioni di Nicola Morra

"A Reggio Calabria alle ultime elezioni comunali hanno votato anche i morti". E' quanto afferma il presidente della Commissione parlamentare antimafia Nicola Morra in merito all'operazione della Procura di Reggio Calabria che ha portato all'arresto del consigliere comunale del Pd Antonino Castorina. "Si capisce - aggiunge Morra - che la Calabria è un'emergenza democratica da affrontare con durezza? O si muta approccio, o non se ne uscirà per troppo tempo ancora".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.