Riapertura impianti sciistici, Ue: "Competenza nazionale"

Cronaca

Il portavoce dell'Esecutivo Ue Eric Mamer risponde ai giornalisti chiarendo che la competenza sulla decisione di riaprire o meno gli impianti di risalita in vista delle feste è nazionale. Tuttavia "si lavora a un insieme di raccomandazioni comuni" in materia sanitaria

"La decisione sull'attività sciistica è di competenza nazionale, non europea". A mettere un punto sulla questione è il portavoce della Commissione europea Eric Mamer. Che mira così a chiudere il dibattito nato dopo la proposta da parte italiana di un "coordinamento" tra Paesi vicini per la riapertura degli impianti. Un'ipotesi che non è piaciuta all'Austria né ad altri attori coinvolti.

Commissione Ue: Presto approccio comune di raccomandazioni

L'invito della Commissione è quello di osservare la massima "prudenza nel revocare le misure anti-Covid perché può provocare la recrudescenza del virus", in attesa di "rafforzare il coordinamento tra gli Stati e sviluppare presto un approccio di raccomandazioni". 

Sullo sci "decisioni nazionali"

Il portavoce dell'Esecutivo Ue ha quindi chiarito, rispondendo oggi alle domande dei cronisti a Bruxelles, che "le decisioni sullo sci sono di competenza nazionale. Il nostro ruolo è fare raccomandazioni sanitarie affinché le varie attività si svolgano in condizioni di sicurezza sanitaria. Quindi c'è una vera differenza tra le due dimensioni". 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.