Emiliano: "Accetto sentenza Tar, ma scuole in Puglia tenute a concedere Dad se richiesta"

Cronaca

Il governatore: "Con le lezioni a distanza è diminuito il numero dei contagiati. Non ho affatto riaperto, ma ho dovuto accettare il decreto del Tar di Bari". L’organo di giurisdizione amministrativa ha infatti sospeso l’ordinanza del presidente della Regione che aveva chiuso gli istituti di ogni ordine e grado. Oggi gli studenti di elementari e medie sono tornati sui banchi

In Puglia le scuole elementari e medie hanno riaperto, ma "tutti i cittadini che non vogliono la didattica in presenza per i propri figli possono chiedere la didattica a distanza integrata". Ad affermarlo è il governatore Michele Emiliano in un post su Facebook. "Le scuole - aggiunge il presidente della Regione - sono tenute, alla luce della mia ordinanza a concedere la Dad". In Puglia, gli studenti - esclusi quelli delle superiori - sono tornati oggi sui banchi, dopo il pronunciamento del Tar di Bari che ha sospeso un’ordinanza del presidente della Regione che aveva temporaneamente chiuso tutte le scuole a causa dell’emergenza coronavirus. Ma Emiliano chiarisce: "Non ho affatto riaperto le scuole in presenza, ma ho dovuto accettare il decreto monocratico che il Tar di Bari ha emesso ieri". Anche l’ultimo Dpcm, che ha istituito la zona arancione per la Puglia, consente di tenere aperte le scuole fino alla terza media, mentre è disposta la didattica a distanza per gli istituti superiori (CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA – LO SPECIALE).

"Scuole tenute a concedere Dad, famiglie comunichino volontà"

leggi anche

Covid, la Puglia si adegua al Dpcm: riaprono scuole elementari e medie

"Le famiglie degli studenti che da lunedì desiderano avere la Dad - precisa Emiliano - non dimentichino di comunicare alla direzione dell'istituto questa loro volontà". Parlando invece del suo precedente atto sulla chiusura delle scuole pugliesi, Emiliano spiega: "La mia ordinanza di divieto temporaneo della didattica in presenza, non è stata annullata, ma solo sospesa dal Tar di Bari e nulla esclude che il Tar muti orientamento quando si svolgerà la camera di consiglio collegiale".

"Con lezioni a distanza diminuito il numero dei contagi"

vedi anche

Covid, contagi nelle scuole: la situazione regione per regione

Emiliano, nonostante il decreto del Tar di Bari, continua dunque a sostenere la linea delle lezioni a distanza e cita anche alcuni dati della Asl del capoluogo pugliese: “Dal monitoraggio epidemiologico in corso all'interno delle scuole di Bari e provincia - scrive ancora su Facebook - sono attualmente 110 le scuole con almeno un caso positivo, 493 gli studenti positivi e 92 i docenti positivi, 148 le classi isolamento per un totale di 2.960 alunni isolati. I numeri - evidenzia - parlano da soli: è bastata una settimana di Dad, dopo la mia ordinanza che sospendeva la didattica in presenza, per registrare una diminuzione significativa del numero dei contagi, in quanto si è passati da 4.600 studenti in isolamento, solo nella provincia di Bari, agli attuali 2.960 alunni, da 144 scuole coinvolte a 110”.

Cronaca: i più letti