Cuccioli di Pittbull nati morti, il proprietario dei cani aggredisce il veterinario

Cronaca

Il padrone del cane che ha dato alla luce i piccoli ha accusato il medico del loro decesso e l'ha colpito a pugni sul volto. Denunciato dai carabinieri

Aggressione in uno studio veterinario di Campi Bisenzio, in provincia di Firenze, dopo che sei cuccioli di pitbull sono nati morti. Il proprietario del cane ha accusato il titolare del centro del decesso dei piccoli e lo ha preso a pugni sul volto.

Il veterinario trasportato al pronto soccorso in codice giallo

leggi anche

Cuneo, cuccioli di cane dall'Est Europa: scoperto traffico illegale

L'aggressore, un 33enne già noto alle forze del'ordine per esser stato accusato di reati di violenza privata, danneggiamento, spaccio di droga e minacce a pubblico ufficiale, è stato denunciato dai carabinieri. Il medico veterinario ha riportato lesioni per le quali è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato in codice giallo al pronto soccorso dell'ospedale di Careggi. 

Sei cuccioli morti su 10

leggi anche

Chiede di accarezzare il cane, bimba morsa al volto

Secondo quanto riferito dai carabinieri, ieri mattina il 33enne ha portato la sua femmina di pitbull nello centro per farla partorire. La cagna ha dato alla luce dieci cuccioli, sei dei quali nati morti. La sera, quando l'uomo è ritornato allo studio e ha appreso la notizia, ha aggredito il veterinario, prima verbalmente e poi colpendolo al volto. Le immagini delle telecamere dell'ambulatorio lo hanno ripreso mentre usciva dalla struttura dopo il fatto. 

Cronaca: i più letti