Sardegna, incendio a Posada: già a fuoco 20 ettari di boschi e macchia mediterranea

Cronaca

Da ieri si sono sviluppati roghi lungo gran parte dell'isola: sono già andati in fumo oltre 20 ettari di boschi e macchia mediterranea. Gli elicotteri della flotta regionali antincendio al lavoro dall'alba

Mentre la Sardegna è nella morsa del caldo con picchi di 40 gradi in alcune zone dell'Isola, dall'alba del 13 agosto gli elicotteri della flotta regionale antincendio si sono dovuti levare in volo per i primi roghi della giornata. Il vasto rogo a Posada, nel Nuorese, si è sviluppato in località Pizzinnone ed è arrivato a lambire la carreggiata della Statale 131 'Diramazione centrale Nuorese', portando alla chiusura della via in entrambe le direzioni. La strada è stata poi riaperta.

A Posada operano due canadair e tre elicotteri

leggi anche

Spinadesco, incendio torri di raffreddamento dell'acciaieria Arvedi

Sul posto stanno operando, oltre a due canadair, tre elicotteri della flotta regionale, le squadre dell'Anas, i vigili del fuoco, il Corpo forestale, la Protezione civile, i volontari e le pattuglie della polizia stradale di Nuoro che si stanno occupando della viabilità. Il vento e le alte temperature non stanno facilitando le operazioni di spegnimento.

Continano a bruciare le campagne di Bottida

Continuano a bruciare anche le campagne intorno a Bottida, nel Sassarese, dove ieri il fuoco aveva lambito il centro abitato devastando oltre cinque ettari di bosco e macchia mediterranea. Sul posto, oltre alle squadre a terra che hanno lavorato per tutta la notte, ora è presente anche un elicottero del Corpo forestale proveniente dalla base di Anela. Un altro mezzo aereo sta intervenendo su un incendio nelle campagne di Teti, nel Nuorese.

Già andati a fuoco oltre 20 ettari di terreno

Nella giornata del 12 agosto oltre 20 ettari sono andati in Sardegna, dove si sono verificati 26 roghi dei quali sei hanno richiesto l'intervento degli elicotteri del Corpo forestale. L’incendio più vasto, con 10 ettari di macchia mediterranea divorati dalle fiamme, a Iglesias (Sulcis), in località "Punta Tedeschi", dove hanno operato due elicotteri oltre alle squadre a terra dei vigili del fuoco, dei volontari e di Forestas con 12 mezzi dell'apparato antincendio sul campo. 

Cronaca: i più letti