Coronavirus, il governatore Solinas: “Passaporto sanitario per vacanze in Sardegna”

Cronaca

Il presidente della Regione: "Chi arriva dovrà dimostrare di essere negativo al virus. I controlli all’ingresso consentiranno ai turisti successivamente di godere di un soggiorno in serenità"

"Ogni turista dovrà avere un passaporto sanitario” per trascorrere le vacanze in Sardegna. L’idea del governatore Christian Solinas, illustrata al Sole 24 Ore, è quella di chiedere a ogni turista in arrivo sull’Isola “un certificato di negatività al virus che non sia anteriore a sette giorni dalla partenza”  (CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE - I DATI DEL CONTAGIO).

Solinas: “Misure che garantiscono vacanza in serenità”

approfondimento

La Fase 2 per le spiagge, gli stabilimenti si preparano. FOTO

"Pensiamo a un sistema di controlli in ingresso - spiega Solinas - che se da una parte possono apparire come un aggravio, dall’altro offrono un plus al turista che potrà trovare appena sbarcato un affievolimento delle misure di sicurezza con la possibilità di godere di una vacanza in serenità".

Solinas: “Liberalizzare tamponi”

Chi arriva in Sardegna, secondo Solinas, dovrà dimostrare di essere  negativo "attraverso i tamponi. Per questo - afferma il governatore- chiediamo la liberalizzazione a livello nazionale, come già accade all'estero, in modo da consentire ai cittadini di poterli fare in laboratorio vicino a casa. Il governo dovrebbe affrontare questo tema”.

Cronaca: i più letti