Fase 2, Papa Francesco: "Alla ripresa delle messe attenzione a norme per la nostra salute"

Cronaca
©Ansa

Il Pontefice ha parlato della riapertura delle chiese ma ha invitato i fedeli a mantenere "le prescrizioni che ci danno, per custodire la salute di ognuno". Bergoglio ha anche inviato un "pensiero affettuoso ai bambini e alle bambine, coinvolti dal rinvio delle prime comunioni

"In alcuni Paesi sono riprese le celebrazioni liturgiche con i fedeli; in altri se ne sta valutando la possibilità; in Italia, da domani si potrà celebrare la Santa Messa con il popolo", con queste parole Papa Francesco ha parlato al Regina Coeli della riapertura delle chiese, dopo il lockdown per l'emergenza Coronavirus, invitando i fedeli a fare attenzione. "Per favore, andiamo avanti con le norme - ha detto - le prescrizioni che ci danno, per custodire la salute di ognuno" (CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE - I DATI DEL CONTAGIO).

Il rinvio delle prime comunioni

approfondimento

Coronavirus Italia, contagi e fase 2: le notizie di oggi in diretta

Poi Bergoglio si è rivolto ai bambini che avrebbero dovuto ricevere il sacramento della prima comunione, cerimonia che è stata rinviata in tutte le parrocchie. "Chiaramente, a causa della pandemia, questo bel momento di fede e di festa è stato rimandato. Perciò desidero inviare un pensiero affettuoso - ha spiegato il Papa  - ai bambini e alle bambine che avrebbero dovuto ricevere per la prima volta l'Eucaristia. Carissimi, vi invito a vivere questo tempo di attesa come opportunità per prepararvi meglio: pregando, leggendo il libro di catechismo per approfondire la conoscenza di Gesù, crescendo nella bontà e nel servizio agli altri. Buon cammino!".

Il ricordo di Papa Wojtyla

approfondimento

Coronavirus, accordo governo-Cei: ecco come si celebrerà la messa

Ricordando il centenario della nascita di Karol Wojtyla, nato il 18 maggio 1920, Bergoglio ha anche pregato che San Giovanni II dal cielo "continui a intercedere per il Popolo di Dio e la pace nel mondo". Il 18 maggio alle 7 di mattina Papa Francesco celebrerà la Santa Messa in mondovisione proprio all'altare dove riposano le spoglie di Wojtyla.

La benedizione alla piazza vuota

approfondimento

Coronavirus, dal primo caso alla pandemia globale: le tappe. FOTO

Al termine della preghiera del Regina Coeli dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico, come ogni domenica, Papa Francesco si è infine affacciato alla finestra per benedire piazza San Pietro vuota. Ma alle transenne, per la prima volta dall'inizio del lockdown, c'erano alcuni fedeli ad aspettare la benedizione del pontefice.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.