Morto il regista Claudio Risi, figlio di Dino e fratello di Marco. Aveva 71 anni

Cronaca

Nato e cresciuto in una famiglia di registi, iniziò a lavorare negli anni ’70 ma esordì alla regia a metà negli anni ’80. Tra i suoi successi ci sono il telefilm “I ragazzi della 3ª C” e cinepanettoni come “Matrimonio alle Bahamas” e “Matrimonio a Parigi”

È morto a 71 anni il regista Claudio Risi, figlio di Dino e fratello di Marco. Tra i successi principali del direttore si ricordano il telefilm "I ragazzi della 3ª C", con cui vinse due volte il Telegatto nel 1987 e nel 1988, ma anche alcuni cinepanettoni pre-natalizi come "Matrimonio alle Bahamas" del 2007 e "Matrimonio a Parigi" del 2011, entrambi con Massimo Boldi come protagonista.

Gli esordi e la carriera

Nato a Berna nel 1948, iniziò a lavorare nel 1972 come aiuto regista di Mario Monicelli in “Vogliamo i colonnelli”. Successivamente fu accanto a Carlo Di Palma in “Teresa la ladra” e, dal 1974 al 1984 fu l’aiuto regista del padre Dino Risi in una decina di film, a partire da "Profumo di donna" fino a "Dagobert". L'esordio in regia arriva a metà anni ottanta con opere di ambientazione balneare come "Windsurf - Il vento nelle mani" e il televisivo "Yesterday - Vacanze al mare". Nel 2005 firma insieme al padre la regia del documentario "Rudolf Nureyev alla Scala". Tra le altre serie di successo a cui ha preso parte come regista si ricordano anche "Sei forte, maestro" e "Un ciclone in famiglia".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.