Coronavirus, Fiorello resta a casa: "Noi 60enni andiamo protetti, come i panda"

Cronaca

Il 16 maggio compirà 60 anni e, stando a quanto ventilato dalla task force con a capo Vittorio Colao, dovrebbe rientrare proprio nella fascia di età da proteggere. Per l'occasione, con un simpatico videomessaggio ha voluto dire la sua

I tempi sono cambiati, i sessantenni di oggi sono visti molto diversamente da quelli di una volta. Un tempo si godevano la pensione, ora invece sono costretti a lavorare fino alla soglia dei 70 anni o addirittura vogliono continuare a farlo perché si sentono nel pieno delle forze. Solo che il Covid-19 (AGGIORNAMENTI - SPECIALE) non guarda in faccia a nessuno e di certo non si fa bloccare dall'età. Ecco perché la task force guidata da Colao ha ventilato l'ipotesi di un esonero dal lavoro per gli over 60 che non potranno svolgere la loro attività tramite smart working. Nonostante le smentite di Conte sul tema, Rosario Fiorello - che il prossimo 16 maggio spegnerà le 60 candeline - ha comunque voluto recapitare un simpatico videomessaggio a tutti i suoi coetanei (vip e non) con un invito: restare a casa e prendersi cura della propria salute. (FASE 2, LE IPOTESI - COME CAMBIANO I TRASPORTI

Categorie in via d'estinzione ma non troppo

Il prossimo 16 maggio, Rosario Fiorello entrerà a far parte di quella che lui stesso definisce una particolare "categoria a rischio". Prima di compiere i 60 anni ha così deciso di spiegare il suo punto di vista, tramite un video diffuso sul suo profilo Instagram. "Noi sessantenni dobbiamo fare fronte comune e dare retta a chi ci governa – esordisce il famoso presentatore – per cui se dicono che dobbiamo stare a casa vuol dire che siamo persone a rischio e da proteggere, un po' come il panda, il cercopiteco, come il colibrì dell'Himalaya". L'invito è quello di restare a casa e rispettare le indicazioni del governo, ma non manca una piccola eccezione: "Tra il 4 e il 15 maggio, quando avrò non avrò ancora compiuto gli anni, un’uscitina me la farò con la mascherina, con lo scafandro, il passamontagna, la muta, anzi levo il pesce rosso dalla boccia e mi metto la boccia in testa"

Tutti a casa

Il video si avvia alla conclusione con una riflessione e qualche simpatica punzecchiatura agli amici nella stessa situazione "Sessantenni rassegniamoci, lo so che pensavate di essere ancora giovani, non è così, entriamo nella cerchia degli anziani a rischio. Mi rivolgo ad alcuni amici che conosco: Ligabue non puoi uscire, sappilo". Ma l'invito è rivolto anche a Baglioni e Venditti. Con una sola certezza: potrà anche compiere 60 anni e restare a casa, ma non smetterà di essere il solito Fiorello

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.