Coronavirus, Sileri a SkyTg24: "È una malattia subdola e veloce, fare più tamponi". VIDEO

Cronaca

Le parole del viceministro alla Salute, risultato positivo nei giorni scorsi: “Al momento sto bene e non ho sintomi”. Sull’emergenza: “Chi ha sintomi deve stare in ospedale perché muoiono anche coloro che non riescono a raggiungere la terapia intensiva”

“Al momento sto bene e non ho sintomi, è rimasta solamente la perdita del gusto e dell’olfatto. Sono necessari due tamponi negativi a ventiquattr’ore, aspetto che i sanitari mi diano il via libera per uscire e riabbracciare mia moglie e mio figlio”. Così a Sky TG24 il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, risultato positivo al coronavirus e da qualche giorno in quarantena (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE).

“È una malattia subdola e veloce”

“Ritengo che coloro che hanno dei sintomi stiano in ospedale ovvero in strutture in cui è possibile un’assistenza sanitaria completa e adeguata, perché è una malattia subdola, non muoiono solo coloro che stanno in terapia intensiva, ma muoiono anche coloro che non riescono a raggiungerla perché la malattia è troppo veloce. Questo è importante che venga fatto, così come è importante un utilizzo maggiore dei tamponi, da fare a tutti i contatti di coloro che sono risultati positivi e soggetti a rischio, e soprattutto dispositivi di protezione a coloro che vengono quarantenati e che saranno curati”.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.