Coronavirus, dopo la sfilata a porte chiuse Armani chiude fabbriche e uffici per 7 giorni

Cronaca

Le misure annunciate dalla casa di moda nell'ultimo giorno della Milano Fashion Week. In giornata, la défilé autunno/inverno 20/21 si era tenuta senza il pubblico

Dopo aver tenuto a porte chiuse la sfilata donna autunno/inverno 20/21 alla Milano Fashion Week, Giorgio Armani ha deciso di chiudere per una settimana gli uffici di Milano e le sedi produttive che si trovano in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Trentino e Piemonte. Al personale coinvolto dalla misura, presa per fronteggiare l'allerta coronavirus (GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI), non saranno trattenute le ferie. 

La sfilata della Milano Fashion Week a porte chiuse

Armani aveva presentato in giornata la collezione autunno/inverno con una sfilata a porte chiuse (IL VIDEO), senza stampa né buyer ma registrata e mandata in streaming in diretta sul sito della maison. Scelta imitata anche dal marchio Laura Biagiotti, mentre Dolce & Gabbana ha tenuto le porte aperte (LE FOTO).

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.