Treno deragliato a Lodi, indagato anche l'ad di Alstom

Cronaca

Michele Viale è il settimo nome, dopo i cinque addetti alla manutenzione con l'ipotesi di reati colposi e dopo l'azienda Rfi, indagata per responsabilità amministrativa

C'è un nuovo nome al vaglio degli inquirenti per il deragliamento del Frecciarossa 1000, corsa numero 9595, avvenuto giovedì scorso a Ospedaletto Lodigiano. Si tratta dell'amministratore delegato di Alstom Ferroviaria Michele Viale che risulta indagato dalla procura di Lodi.

Si tratta del settimo indagato

Si tratta del settimo indagato, dopo i cinque addetti alla manutenzione con l'ipotesi di reati colposi e dopo l'azienda Rfi, indagata per responsabilità amministrativa. La società avrebbe prodotto una parte dell'attuatore dello scambio incriminato di aver causato l'incidente, sul quale i consulenti della procura hanno evidenziato un'anomalia elettrica. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.