Regeni abbraccia Zaki, a Roma il murales firmato Laika: "Stavolta andrà tutto bene"

Cronaca

Un murales ad opera dello street artist Laika è apparso nelle vicinanze dell'Ambasciata egiziana a Roma. Nell'opera Giulio Regeni abbraccia lo studente arrestato in Egitto Zaki e lo rassicura: "Stavolta andrà tutto bene"

L’ultima opera dello Street artist Laika è apparso in via Salaria, a Roma, vicno alla sede dell’Ambasciata di Egitto. L’opera ritrae Giulio Regeni che abbraccia lo studente arrestato in Egitto Zaki, con indosso una divisa da carcerato. Davanti alle due figure campeggia la parola  “Libertà" scritta in lingua araba e Regeni che rassicura Zaki, dicendogli: "Stavolta andrà tutto bene".

Il commento dell’artista

"Questa frase ha un doppio significato  ha spiegato Laika. “Serve a rassicurare Patrick, ma soprattutto a mettere davanti alle proprie responsabilità il governo egiziano e la comunità internazionale. Non si può permettere che quanto accaduto a Giulio Regeni e a troppi altri, avvenga di nuovo. Mi auguro che questa vicenda vada a finire bene e che Zaki venga liberato il prima possibile. Vorrei che questo mio piccolo gesto fosse da stimolo ai media per accendere ancora di più i riflettori sulla vicenda di Zaki".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.