Milano, morto operaio nel cantiere della metro M4: ipotesi omicidio colposo

Cronaca
Agenzia_Fotogramma_incidente_milano_metro_M4

L'uomo, un 42enne, sarebbe stato schiacciato da una struttura crollata da una parete del cunicolo dove stava lavorando, a 18 metri di profondità. L'episodio in piazza Tirana, dove arriverà la nuova linea blu. Il cordoglio di Sala e dei sindacati

Un operaio è morto schiacciato a Milano mentre stava lavorando nel cantiere della metropolitana M4. Raffaele Ielpo - questo il suo nome - stava svolgendo delle misurazioni a 18 metri di profondità quando, per cause ancora da accertare, è stato colpito da un blocco di cemento e da altri detriti che sono crollati dalla parete del tunnel di collegamento in cui si trovava. Trasportato in gravi condizioni e in codice rosso all'ospedale San Carlo di Milano, il 42enne è deceduto poco dopo. La procura di Milano ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti.

Il luogo dell'incidente

L'incidente è avvenuto in piazza Tirana, a sud della città, dove arriverà la metro blu. Sul posto sono arrivati - oltre ai soccorsi del 118 - anche i pompieri con un'autoscala e una squadra del nucleo speleologico. Sono poi giunti anche i carabineri, che ora indagano sul caso. L'area è stata sequestrata e il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, del dipartimento Salute, sicurezza, lavoro e ambiente, è in zona per un sopralluogo nel cantiere. L'indagine dovrà accertare eventuali violazioni delle norme antinfortunistiche.

Sala: "Costernato, comune a disposizione della famiglia"

"Voglio esprimere il cordoglio alla sua famiglia e la vicinanza ai suoi colleghi, sono profondamente costernato per quanto accaduto. Come sindaco e a nome di tutta l'Amministrazione comunale siamo a disposizione della famiglia per tutto quanto necessario in questo difficile e tragico momento". Lo ha dichiarato in una nota il sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Cantieri fermi per lutto

Nella giornata di oggi, 14 gennaio, i cantieri della metropolitana M4 rimarranno fermi in segno di lutto. Lo ha riferito in una nota l'assessore ai trasporti del Comune di Milano, Marco Granelli, che ha poi annunciato che una cerimonia religiosa in memoria dell'operaio si terrà al campo base di Buccinasco. "Alla sua famiglia e ai suoi colleghi va il mio più forte cordoglio" ha concluso l'assessore.

Il cordoglio dei sindacati

"Siamo affranti per quanto successo ed esprimiamo le più sentite condoglianze alla famiglia. La società concessionaria è a disposizione delle autorità affinché possa essere chiarita con il massimo rigore la dinamica dell'incidente". È quanto afferma in una nota Fabio Terragni, presidente di M4 Spa, dopo la morte di Raffaele Ielpo. Anche le segreterie generali di Milano e della Lombardia di Fit Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti hanno appreso con sgomento la notizia: "È devastante scoprire che si può morire anche lavorando per una committenza pubblica, a Milano, ad uno scavo per una nuova linea di metropolitana" scrivono in una nota. "Auspichiamo che si faccia al più presto chiarezza sulla dinamica dell'incidente e che si individuino le responsabilità" hanno poi aggiunto unendosi al cordoglio dei familiari.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.