Ragazze investite a Roma, il papà di Gaia: "Mi dava la voglia di vivere"

Cronaca

Edward von Freymann, nel 2011, è rimasto vittima di un incidente in moto che lo ha costretto sulla sedia a rotelle. "Stavo uscendo dal mio dramma grazie a lei, mi dava coraggio in ogni momento", confessa al Corriere parlando della figlia investita in corso Francia

"Era Gaia a darmi la voglia di vivere, ora non so più come andare avanti". A dirlo, in un’intervista al Corriere, è Edward von Freymann, il papà di Gaia, una delle due ragazze di 16 anni investite sabato notte in corso Francia a Roma da Pietro Genovese, giovane di 20 anni figlio del regista Paolo. Il ragazzo aveva un tasso alcolemico pari a 1,4 grammi per litro e ora è indagato per omicidio stradale (IL RACCONTO DI UN TESTIMONE). Edward von Freymann, assicuratore di 56 anni, nel 2011 è rimasto vittima di un incidente in moto che lo ha costretto sulla sedia a rotelle. "Stavo uscendo dal mio dramma grazie a lei, mi dava coraggio in ogni momento - confessa parlando della figlia -, come faccio senza di lei…".

Il papà di Gaia: "Senza il mio angelo come faccio?"

Nel corso dell’intervista, l'uomo racconta che aveva sentito Gaia al telefono poco prima dell’incidente di sabato, e lei gli aveva detto che stava tornando a casa. "Ma il messaggio di buonanotte invece non arrivava, ho iniziato a preoccuparmi… I minuti passavano e mia figlia non rispondeva. Sono partito subito". Arrivato intorno alle 4 di notte in corso Francia, ha riconosciuto il corpo di Gaia. "Mi sono fatto forza, ma ora senza il mio angelo come faccio?", continua a chiedersi.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.