Versilia, è morto il bambino annegato nella piscina di casa

Cronaca

Giovedì primo agosto il piccolo di due anni e mezzo era stato trovato privo di sensi nella piscina di casa. Rianimato dai parenti e dai soccorritori, le sue condizioni erano apparse subito molto critiche

Non ce l'ha fatta Tommaso, il bambino di due anni e mezzo che da giovedì pomeriggio era ricoverato in gravissime condizioni all'Opa di Massa dopo essere stato trovato privo di conoscenza nella piccola piscina del giardino dell'abitazione di famiglia a Torre del Lago in Versilia (Lucca). Stamani era stata avviata la procedura per accertare la morte cerebrale, nel tardo pomeriggio poi la dichiarazione del decesso.

Era stato rianimato dai parenti

Il tempestivo intervento dei genitori e della zia insieme ai soccorritori aveva permesso, con la rianimazione, che il cuore del bambino tornasse a battere. Poi all'ospedale di Massa, i sanitari hanno fatto l'impossibile insieme ai sofisticati macchinari in dotazione per salvare la vita al piccolo, che pero' purtroppo e' deceduto nella giornata di oggi. 

L'incidente poco prima della cena

In base alla ricostruzione della polizia di Viareggio, mentre i familiari si stavano preparando per la cena, in un attimo di distrazione il bambino è entrato nella piscina, al cui interno non era presente nessuno. Il piccolo ha bevuto dell'acqua perdendo poi conoscenza.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24