Orso M49, nuova foto-segnalazione nei boschi di Marzola

Cronaca

L'ultima testimonianza ufficiale dell'animale, fuggito dal Centro Casteller di Trento, si deve ad uno scatto del 16 luglio alle ore 22:54  

Una foto-trappola ha immortalato nella tarda serata del 16 luglio l'orso M49. L'animale si trovava nei boschi della Marzola, la montagna ad est di Trento verso la Valsugana. Le autorità sono sulle tracce di questo esemplare da quando è fuggito dal Centro Casteller di Trento.

L'area di monitoraggio

Stando alle ultime immagini, l'orso sembrerebbe non distante dall'abitato di Bosentino. L'animale era stato catturato in val Rendena, ma è riuscito successivamente a fuggire superando una recinzione elettrificata e un muro alto quattro metri. Secondo quanto riferisce la Provincia Autonoma di Trento, l'area interessata dalla presenza dell'orso sarebbe costantemente monitorata da parte del personale forestale.

 

Le difficoltà di ricerca

La nuova fotografia diffusa dalle autorità della provincia di Trento indica che l'orso si troverebbe in un'area non molto distante da quella in cui era stata rilevata la sua presenza nella mattinata del 16 luglio. La ricerca e il recupero dell'esemplare è resa più difficoltosa dal fatto che gli è stato tolto il radiocollare una volta catturato la prima volta. Di conseguenza, il suo riconoscimento potrebbe essere più complicato.

Cronaca: i più letti