Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Migranti, veliero Alex a Lampedusa dopo aver forzato blocco. Ira di Salvini: non sbarcano

L'arrivo della nave Alex nel porto di Lampedusa

L'imbarcazione è nel porto, ma il Viminale non autorizza lo sbarco. E si scontra con la Difesa: "Non aiutano a bloccare le navi". La replica: "Mitologia, se avesse accettato l'imbarcazione sarebbe a Malta"

Leggi tutto
1 nuovo post
La barca a vela Alex della Ong Mediterranea è nel porto di Lampedusa. Fino alla tarda serata di sabato è rimasta incerta la sorte dei 41 migranti a bordo, nonostante le ripetute richieste di farli scendere a terra. Il veliero è entrato nel porto dell'isola sabato pomeriggio, dopo aver forzato il blocco, affiancato da due natanti della Guardia costiera e della Guardia di Finanza. Una decisione dovuta, ha spiegato la portavoce di Mediterranea, alle "condizioni igieniche divenute insostenibili" e alla mancanza di acqua a bordo. Una scelta che ha scatenato l'ira del Viminale, che ha detto: "Non autorizzo lo sbarco di chi se ne frega delle leggi italiane e aiuta gli scafisti". 
La tensione nel corso della giornata si è fatta sentire anche tra il Viminale e il ministero della Difesa, con il primo che accusa il secondo di voler aiutare "per trasportare le navi" invece che "per bloccarle". Fonti delle Difesa hanno replicato in serata: "Forse al Viminale non sanno come funzionano le cose, non sanno che gli Stati maggiori si relazionano con tutte le articolazioni dello Stato". 
 
Intanto nelle ultime 24 ore ci sono stati altri piccoli sbarchi in Sardegna e Puglia, mentre anche la nave Alan Kurdi della Ong tedesca Sea Eye, con a bordo 65 migranti, sta facendo rotta verso l'isola, nonostante il divieto già notificato dalla Gdf. Salvini:"L'imbarcazione è tedesca, vadano in Germania", ha detto Salvini. 
 
 
- di maurizio.odor

Lampedusa, sbarcano migranti della Alex. Veliero sequestrato. DIRETTA | Sky TG24

Leggi su Sky Tg24 il liveblog Lampedusa, sbarcano migranti della Alex. Veliero sequestrato. DIRETTA | Sky TG24 LIVE | Sky TG24
- di Redazione Sky Tg24
Il live blog sui migranti si chiude qui. Per tutti gli aggiornamenti segui la diretta di Sky Tg 24
- di giuliana.devivo

Fonti della Difesa contro Salvini: basta attacchi 

 
"In riferimento alla replica del Viminale, si precisa che il supporto offerto, come già specificato ieri, riguardava il trasporto dei migranti a Malta. Se il Viminale avesse accettato, i migranti sarebbero già a Malta. E' un mistero anche per noi il rifiuto espresso dal Viminale. Forse al Viminale non sanno come funzionano le cose, non sanno che gli Stati maggiori si relazionano con tutte le articolazioni dello Stato, incluso il Viminale stesso... Quanto riportato in queste ore ci sorprende, siamo alla mitologia. Lo ripetiamo: esigiamo rispetto per i nostri militari". 
 
 
- di giuliana.devivo

Il video diffuso da Mediterranea dell'ingresso in porto 

 
La Ong Mediterranea ha diffuso un video girato a bordo del veliero Alex in cui il comandante spiega le ragioni per cui hanno deciso di forzare il blocco ed entrare nel porto di Lampedusa
 
- di giuliana.devivo

Botta e risposta tra Difesa-Minale 

 
"In riferimento alle fonti della DIfesa che sostengono di aver offerto supporto al Viminale, ottenendo risposta negativa, si segnala che il supporto è necessario per bloccare le navi che vogliono portare i clandestini in Italia e non per aiutarle nel trasporto": è la replica, tranchant, che arriva dal ministero guidato da Matteo Salvini 
 
- di giuliana.devivo

Fonti Difesa: offerto supporto ma il Viminale lo ha respinto

 

"Da giorni abbiamo offerto supporto al Viminale sulla situazione di queste ore e il Viminale lo ha respinto, in più di una occasione". Lo affermano fonti della Difesa con riferimento alle dichiarazioni del vicepremier Matteo Salvini.
- di Daniele Troilo

Salvini in diretta su Facebook: “La Difesa dica se tutela confini è diritto-dovere”

 

- di Daniele Troilo

La denuncia di Mediterranea: bloccati da due ore, fateli scendere 



 
 
- di giuliana.devivo

Alex si sposta per consentire l'attracco di un traghetto


Il veliero con a bordo 41 migranti si sta spostando, sempre all'interno del porto di Lampedusa, per consentire l'ingresso nel porto e l'attracco in banchina del  traghetto di linea Cossyra che è partito da Porto Empedocle stamani. Lo spostamento dovrebbe servire anche, secondo quanto si apprende, a consentire ai migranti a bordo della Alex di scendere per bere e andare in bagno 

- di giuliana.devivo

Sbarcati in 15 su gommone nel trapanese


Quindici migranti, tra cui alcuni minorenni, di probabile nazionalità tunisina, sono stati intercettati dall'equipaggio di un mezzo navale della Guardia di finanza su un gommone, poi sequestrato, a circa 25 miglia a sud di Mazara del Vallo. I migranti sono stati fatti trasbordare in parte sulla motovedetta delle Fiamme Gialle e in parte su una motovedetta della Capitaneria di Mazara del Vallo che successivamente li ha affidati al Compartimento marittimo di Trapani, città dove sono stati tutti trasferiti per l'identificazione. 

- di giuliana.devivo
Medico a bordo della Alex 
 
Dopo la richiesta del capo missione di Mediterranea Erasmo Palazzotto di avere un medico a bordo per controllare la situazione sanitaria, sulla Alex è salita una dottoressa della Asp che sta visitando i migranti che si trovano da due giorni sul ponte del veliero. A bordo  dell'imbarcazione vi sono anche 11 uomini di equipaggio e quattro giornalisti. Secondo quanto è stato riferito ai volontari della Ong l'imbarcazione dovrebbe essere spostata dalla banchina al molo Favaloro per consentire alle persone a bordo di utilizzare i bagni del porto. 
- di giuliana.devivo

Mediterranea: naufraghi ed equipaggio sono stremati 

 


 
- di giuliana.devivo

La risposta di Salvini 

 


 
- di giuliana.devivo

Sea Eye, Tripoli non ci ha risposto per 5 ore

 
Gorden Isler, presidente della Ong Sea Eye che si trova ora a bordo della "Alan Kurdi", accusa gravemente il centro di salvataggio nella capitale libica di Tripoli. "Non è in grado di assumersi le sue responsabilità. Non ci ha risposto per cinque ore", dice alla Faz. E critica aspramente anche i governi di Roma e La Valletta, mentre loda il ministero degli Esteri tedesco: è "permanentemente" accessibile e "ci da' informazioni affidabili. Isler ha anche spiegato che potrebbero attendere uno o due giorni prima di assumere qualsiasi decisione a bordo. 
- di giuliana.devivo

Seehofer a Salvini: "Apra i porti". Lui: "Non aiuto gli scafisti"

Il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer  ha chiesto all'omologo italiano Salvini di "ripensare il vostro atteggiamento di non voler aprire i porti italiani. Non possiamo rispondere a quelle navi con a bordo persone salvate facendole navigare per settimane nel mar Mediterraneo solo perchè non trovano un porto", ha aggiunto Seehofer.  Ma a queste parole arrivate attraverso una letteraha fatto seguito la replica immediata del Viminale: "Non autorizzo lo sbarco di chi se ne frega delle leggi italiane e aiuta gli scafisti"

- di giuliana.devivo

Ong: Se non ci fanno sbarcare è sequestro di persona 

 
"Siamo in una situazione surreale. Ci sono persone che rischiano di svenire e che devono andare in bagno, i nostri servizi igienici sono inservibili e nessuno ci dice cosa fare. Questo è un sequestro di persona, non è più uno Stato di diritto. Devono farci sbarcare". Lo ha detto Alessandra Sciurba, portavoce di Mediterranea Saving Humans commentando la situazione a bordo del veliero Alex
- di giuliana.devivo

Salvini: "Multe più severe e sequestri" 

 
"Al Decreto Sicurezza Bis la Lega presenterà emendamenti per aumentare le multe fino al milione di euro e rendere più semplici sequestri dei mezzi". Lo afferma il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, facendo riferimento al caso dell'ultimo arrivo a Lampedusa del veliero. 
 
- di giuliana.devivo

Migranti a bordo della Alex ancorata a Lampedusa. "Fateci scendere" 


 Sono ancora sulla barca a vela Alex ancorata nel porto di Lampedusa i 41 migranti soccorsi giovedì in zona sar libica, dalla nave della Ong Mediterranea. Sul molo è presente anche un'ambulanza e le forze dell'ordine, tutti in attesa di capire cosa fare. 
- di giuliana.devivo

La portavoce di Mediterranea: Non avevamo scelta 



 

 
 
 
 
- di giuliana.devivo