Arezzo, uomo trasportava 53 cuccioli di cane per venderli sul mercato nero: fermato

Cronaca

Bloccato sulla A1 dalla polizia stradale, il guidatore stava portando in Campania gli animali, dove li avrebbe venduti per un ricavo di oltre 60mila euro. Sequestrati e messi in salvo, i piccoli cani stanno bene

Trasportava in macchina 53 cuccioli stipati in sei gabbie, per poi rivenderli al mercato nero: è questa la scoperta fatta dalla polizia stradale di Arezzo che ha fermato un uomo alla guida di una station wagon sulla A1. L'accusa, per il guidatore, è di traffico illecito di animali.

Cani in gabbie per essere venduti: affare da oltre 60mila euro

Nascoste nell’abitacolo c’erano sei gabbie di plastica piene di cuccioli di cane costretti a stare ammucchiati l’uno sull’altro, tra escrementi e pessime condizioni igieniche. L’uomo, con precedenti di droga, ha dichiarato di aver preso gli animali oltre confine. Voleva poi portarli in Campania e rivenderli: avrebbe potuto ricavare oltre 60mila euro. La Polstrada lo ha denunciato per maltrattamento e traffico illecito di animali e ha messo sotto sequestro anche l’auto e le gabbie.

I cuccioli stanno bene

I cuccioli, subito sequestrati all’uomo, sono tutti sotto i 70 giorni di vita. Ci sono 34 bulldog francesi, due carlini, 12 maltesi, un barboncino e quattro volpini. Gli animali sono stati affidati ai veterinari della Ausl di Arezzo, per tutte le cure necessarie. Ora sembra che stiano tutti bene ma, dicono i veterinari, se il viaggio non fosse stato interrotto, buona parte dei cuccioli non ce l’avrebbe fatta, considerate la tenera età, le condizioni di trasporto, il caldo e la pesante afa.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.