Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Maltempo, disagi e danni in tutta Italia: decine di soccorsi in Veneto, allagamenti a Roma

I titoli delle 18 di Sky tg24 del 12 maggio

6' di lettura

Forte calo delle temperature. Allagate alcune strade di Roma, vento forte in Liguria, disagi nel Vicentino. Sabato 11 maggio due morti nel Bresciano, disagi a Malpensa

In una domenica di maggio che ha avuto poco di primaverile, il maltempo ha nuovamente colpito diverse zone d’Italia, creando disagi e danni. Venti forti e temporali, in particolare sul Nord e sulle regioni centro-meridionali (LE PREVISIONI). La Protezione civile ha diramato un’allerta arancione in Emilia-Romagna e Marche. Allerta gialla, invece, su Veneto, Toscana meridionale, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabra e Sicilia. Allagate alcune strade di Roma, vento forte in Liguria, disagi nel Vicentino. Dal pomeriggio di sabato 11 maggio, il maltempo si è abbattuto sulla Lombardia: nel Bresciano due uomini sono morti travolti da alberi caduti, mentre una forte grandinata ha bloccato per 40 minuti l'aeroporto di Malpensa (LE FOTO) e sette aerei sono stati dirottati su altri scali (UOMO FERITO NEL BERGAMASCO).

Condizioni meteo in peggioramento

Le condizioni meteo sono peggiorate durante la giornata. Oltre che piogge e temporali, si è registrato un deciso rinforzo dei venti e un forte calo delle temperature. La Protezione Civile ha messo in guardia da possibili temporali su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata e Calabria. Venti forti hanno soffiato su Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria e Lazio.

Allerta arancione in Emilia-Romagna anche lunedì

L’allerta più critica riguarda Marche ed Emilia-Romagna. In quest’ultima regione, l’allarme è stato esteso a tutta la giornata di lunedì 13 maggio e riguarda larga parte del territorio. Un bollettino dell'Arpae ha segnalato criticità idraulica, idrogeologica e per temporali da bollino arancione (moderato) su Romagna, Emilia orientale e pianura emiliana centrale. Precipitazioni intense su tutta la regione, mentre i venti sono stati sostenuti sul crinale appenninico, sulla costa e sulla Romagna. Mare molto mosso. Dalla serata di sabato si sono registrati disagi, con interventi dei vigili del fuoco per vento forte e alcuni temporali, ma non si sono registrate particolari criticità o feriti. A Parma le raffiche di vento hanno superato i 60 chilometri orari, causando cadute di rami che hanno danneggiato qualche auto. Chiusi i parchi cittadini, mentre tre alberi - di cui uno secolare - sono caduti di fronte al cimitero centrale.

Disagi per strade allagate a Roma, vento forte in Liguria

Disagi anche nel Lazio. A Roma, in particolare, si sono registrati allagamenti in alcune strade a causa della pioggia. Diversi gli interventi della polizia locale. Le strade maggiormente coinvolte sono state via Ardeatina, all'altezza del Divino Amore, dove è stato istituito un senso unico alternato, via del Tintoretto e via di Casal Morena, all'altezza di via Niobe. Chiuso il sottopasso di via Appia Nuova, all'altezza dell'Aereoporto di Ciampino. In Liguria, invece, a preoccupare è il vento. Il Centro Meteo Arpal ha prolungato anche per lunedì 13 maggio l'avviso per vento di burrasca forte settentrionale diramato sabato: continuerà a soffiare nelle prossime ore, con possibili locali raffiche superiori ai 100/120 km/h. Una situazione che proseguirà lunedì, sempre con possibili locali raffiche fino a 90/100 km/h. Una progressiva attenuazione è prevista da metà giornata. 

Interventi dei pompieri anche in Veneto e in Trentino

Interventi dei vigili del fuoco - oltre 170 - anche in Veneto. Particolarmente colpito il Vicentino, con oltre 80 interventi a causa di allagamenti, rimozione piante dalla sede stradale e smottamenti. Richieste di soccorso sono arrivate soprattutto nella zona di Schio e nell'Alto Vicentino. Poco prima dell'alba, tre giovani a bordo di un'auto sono rimasti bloccati nel centro di un torrente mentre attraversavano una stradina nei pressi della provinciale 78 a Valdastico: i pompieri li hanno raggiunti e salvati. Soccorritori impegnati anche per una frana sulla strada che da contrada San Ulderico va verso contrada Giardin e Soggio a Schio, con il blocco della circolazione. Intervento per fango e detriti sulla strada che da Orgiano porta ad Alonte. Operazioni di soccorso delle squadre dei vigili del fuoco per il maltempo anche nelle province di Verona, Padova e Treviso. A Bolzano, in Trentino Alto Adige, il forte vento ha sradicato un albero nel cortile interno dell'ospedale, causando fortunatamente danni lievissimi.

Lombardia: sabato morti 2 pescatori nel Bresciano, bloccato aeroporto Malpensa

Il brutto tempo ha colpito anche la Lombardia. A Madesimo, in Valtellina, la statale 36 è stata chiusa per un tratto di circa 10 chilometri in entrambe le direzioni a causa di una bufera di neve che si è abbattuta sulla zona. Sabato 11 maggio, nella regione, la forte ondata di maltempo è costata la vita a due persone. Due uomini, due pescatori di origini rumene, sono morti a Urago d'Oglio, nel Bresciano, travolti da alcuni alberi che si sono spezzati sulle sponde del fiume d'Oglio a causa del forte vento. A lanciare l'allarme è stato un terzo uomo, connazionale, che ha assistito alla scena ed è riuscito a mettersi al riparo. "Sembrava una tromba d'aria", hanno raccontato alcuni residenti in zona. Sempre nel tardo pomeriggio di sabato, una forte grandinata ha completamente imbiancato la pista dell'aeroporto di Malpensa (FOTO). Il flusso dei voli è stato sospeso per 40 minuti: 7 aerei sono stati dirottati su altri scali, anche se l'aeroporto non è mai stato chiuso. Il maltempo ha portato anche all'interruzione temporanea di alcuni tratti ferroviari per la presenza di alberi sui binari. Danni per la caduta di qualche albero e di qualche tabellone pubblicitario nella zona della Brianza e nel Varesotto, mentre a Milano - dove si sono registrate precipitazioni di intensità tropicale soprattutto nella zona Sud - è volato qualche gazebo degli alpini. Un forte temporale con raffiche di vento che hanno raggiunto i 75 chilometri orari si è abbattuto anche su Lodi, violenta grandinata a Pavia. A Pozzo d'Adda i pompieri sono intervenuti per mettere in sicurezza un campanile in cui si è staccata la scossolina. Un ferito nel Bergamasco. Riaperto il primo maggio, dopo la chiusura invernale, il passo dello Spluga è stato chiuso domenica 12 maggio per bufere di neve e forte vento. Il collegamento in alta Valchiavenna, in territorio comunale di Madesimo (Sondrio), fra la Svizzera e la Lombardia è stato interrotto.

Data ultima modifica 12 maggio 2019 ore 21:35

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"