‘Ndrangheta, operazione della polizia contro cosca dei Mancuso: arrestati vertici

Cronaca
Foto d'archivio

Il clan è considerato tra i più influenti della criminalità organizzata calabrese. Tra gli arrestati dalla polizia sotto le direttive della Dda di Catanzaro ci sono anche alcuni capi, accusati di omicidio e tentato omicidio in uno scontro interno alla 'ndrina

Operazione della Polizia di Stato di Vibo Valentia e dello Sco, sotto le direttive della Dda di Catanzaro, contro la cosca di 'ndrangheta dei Mancuso. Sono stati eseguiti quattro arresti per omicidio e tentato omicidio in uno scontro interno alla 'ndrina dei Mancuso, e tra le persone finite in manette ci sono anche i vertici del gruppo criminale, considerato tra i più influenti della criminalità organizzata calabrese.

Gli arresti per uno scontro interno al clan

La Polizia di Vibo Valentia ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dei presunti responsabili dell'agguato del luglio 2003 a Spininga in cui fu ucciso Raffaele Fiamingo detto "il vichingo" e fu ferito Francesco Mancuso, elementi di vertice della 'ndrangheta vibonese. Gli arresti e perquisizioni, eseguite da oltre 50 uomini, sono avvenuti a Vibo Valentia, Milano e Prato. L'indagine si è avvalsa anche delle dichiarazioni rese da alcuni collaboratori di giustizia, che hanno permesso di accertare che l'omicidio era maturato per contrasti insorti nella gestione delle attività criminali tra i componenti della famiglia Mancuso - in particolare la fazione capeggiata da Ciccio Mancuso, alias Tabacco, e quella guidata da Cosmo Mancuso, alias Michele.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.