‘Ndrangheta, così la mamma del boss prende ordini dal figlio in carcere: VIDEO

Cronaca

La donna va a trovare nel penitenziario di massima sicurezza Rosario Fiorillo, boss della cosca dei Piscopisani, attiva nel Vibonese. L’uomo le impartisce ordini da riferire all’esterno. La 61enne è tra gli oltre 30 arrestati per associazione mafiosa

“Digli a Nazzareno di andare da Saro e Massimo…..”. A parlare da dentro al carcere di massima sicurezza è Rosario Fiorillo, boss della cosca dei Piscopisani attiva nel Vibonese. E’ a colloquio con la mamma, Fortuna Immacolata, e le impartisce ordini, indicazioni ben precise, da riportare agli associati all’esterno del carcere. “Gli ho già parlato ieri sera – dice la mamma del boss – conosce tutta la faccenda. Sa già che deve pigliare tutto”.

Arrestata anche la mamma del boss

La donna è tra le oltre 30 persone arrestate nell'ambito dell'operazione condotta dal Servizio centrale operativo e dalla Questura di Vibo Valentia, sotto le direttive della Procura antimafia di Catanzaro. Fortuna Immacolata è una delle "sorelle d’omertà", come vengono definite all’interno della ‘ndrangheta le donne che svolgono un ruolo attivo per l’associazione.

Associazione mafiosa

Tutte le persone raggiunte dall’ordinanza di custodia cautelare sono accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento e rapina aggravati dal metodo mafioso, detenzione e porto illegale di armi ed esplosivi, lesioni pluriaggravate, intestazione fittizia di beni, traffico e spaccio di sostanze  stupefacenti.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.