Verona, al Congresso mondiale delle Famiglie spunta gadget choc: un feto di gomma

Cronaca

“L'aborto ferma un cuore che batte!” si legge nel cartellino che accompagna la riproduzione di gomma di un embrione di 10 settimane distribuito da “Notizie Pro Vita”. Brignone, segretaria di Possibile: "Robaccia di una violenza raccapricciante” 

Al Congresso mondiale delle Famiglie  in corso Verona (IL PROGRAMMA) spunta un gadget choc: una riproduzione in gomma di un feto di dieci settimane. Il gadget è accompagnato da un cartellino con la scritta: “L'aborto ferma un cuore che batte!” ed è distribuito da uno degli sponsor, “Notizie Pro Vita”.

Brignone: “Robaccia contro il rispetto della vita”

Ed è subito polemica. "Per dire il valore che questi individui danno alla vita e alla maternità. Il feto, al congresso della famiglia di Verona, diventa un gadget per perorare una battaglia ideologica, che vuole imporre la propria abominevole visione a tutte”, dichiara la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone. “Questa robaccia qua - conclude - è contro il rispetto della vita e della maternità ed è di una violenza raccapricciante. E trova l'appoggio del governo. Più che feto, è feticismo".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.