Reggio Calabria, sequestrata casa famiglia per anziani: era totalmente abusiva

Cronaca

Secondo gli accertamenti della Gdf la struttura, che ospitava 17 persone, esercitava la propria attività senza alcuna autorizzazione sanitaria e amministrativa. I reati contestati sono esercizio abusivo della professione e violazione di norme igienico-sanitarie

Una nota casa famiglia per anziani a Reggio Calabria è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza perché abusiva. Le indagini, coordinate dal procuratore della Repubblica di Reggio, Giovanni Bombardieri, e dal procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni, hanno stabilito che la casa famiglia esercitava abusivamente la propria attività, senza alcuna autorizzazione sanitaria e amministrativa. La casa famiglia, hanno rilevato i finanzieri che hanno condotto l’ispezione con gli specialisti dell'Asp e un medico geriatra, ospitava ben 17 anziani ai quali non veniva offerta alcuna assistenza medica qualificata, nonostante agli ospiti venissero somministrati farmaci.

Contestati esercizio abusivo professione e violazione norme igienico-sanitarie

I reati contestati sono esercizio abusivo della professione, con somministrazione di medicinali senza il possesso delle qualifiche sanitarie necessarie, e la violazione di norme igienico-sanitarie per la somministrazione di cibo e per il sovraffollamento della struttura. Nella struttura erano inoltre assenti le cartelle cliniche della maggior parte dei pazienti e il geriatra, dopo averne analizzato la situazione cliniche, ha consigliato alle rispettive famiglie responsabili di ciascun anziano il trasferimento in strutture idonee a ospitarli.

Cronaca: i più letti