Stupro studentesse Firenze, uno dei carabinieri inchioda l'altro: "Lei diceva no"

Cronaca
L'esterno della discoteca dove i carabinieri avrebbero conosciuto le studentesse americane (Ansa)

Lo ha scritto il gup che lo scorso ottobre ha condannato uno dei due appuntati a 4 anni e 8 mesi con il rito abbreviato, per la violenza sessuale sulle due ragazze americane. Il militare "fa dichiarazioni che inchiodano" il collega, afferma il giudice

“Rapporto sessuale con violenza, senza il consenso, approfittando di una situazione psicofisica di inferiorità ma soprattutto a fronte del dissenso ben espresso dalla ragazza" americana ubriaca. Sono queste le motivazioni con cui il giudice Fabio Frangini ha condannato, lo scorso 11 ottobre, a 4 anni e 8 mesi uno dei due carabinieri a processo per aver abusato il 7 settembre 2017 a Firenze di due ragazze americane. Una decisione raggiunta anche grazie alle dichiarazioni del collega del condannato: il gup scrive che l'appuntato "fa dichiarazioni che inchiodano" il collega "dicendo di aver sentito i 'no.. no, no.. cosa fai' " della ragazza.

L'altro carabiniere a giudizio da maggio 2019

L’altro carabiniere indagato, quello che accusa il collega, non ha scelto il rito abbreviato ed è stato rinviato a giudizio. La prima udienza si terrà il 10 maggio 2019. I due carabinieri erano stati destituiti dall’Arma nel maggio 2018 alla fine di un’indagine disciplinare partita dopo la denuncia delle due ragazze che li avevano accusati di violenza sessuale. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.