Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Maltempo, gelo senza tregua: neve e disagi al Centro Sud

6' di lettura

Le temperature sono crollate ovunque, mentre i fiocchi cadono su gran parte del Centro-Sud. Disagi sulle strade per vento e ghiaccio. Allerte della Protezione Civile su Abruzzo, Molise, Campania e Puglia. Ancora imbiancata Matera, disagi all'aeroporto di Brindisi. METEO

Continua l'ondata di gelo artico che da ieri sta colpendo l'Italia (le foto). Le temperature sono calate a picco ovunque, imbiancati dalla neve i Sassi di Matera e il Vesuvio, mentre sulle strade si registrano disagi per il forte vento e il ghiaccio. La Protezione Civile ha diramato allerte per nevicate su Abruzzo, Molise, Campania e Puglia, fino al livello del mare, ma anche in Basilicata, Calabria e alcune zone della Sicilia. Forte vento in Valle d'Aosta, gelo in Sardegna. Lievi disagi, dovuti alla neve, si sono verificati nel traffico aereo negli aeroporti pugliesi, con alcuni voli dirottati dallo scalo di Brindisi.

Sassi di Matera ancora imbiancati. A Potenza asili nido chiusi

In Basilicata i disagi principali sono stati segnalati nella provincia di Matera, dove sono stati numerosi gli interventi effettuati nelle ultime ore dai Vigili del Fuoco. Sulla città continua a nevicare, e così per il secondo giorno consecutivo i turisti possono continuare a scattare foto con lo sfondo "da cartolina" del presepe dei rioni Sassi imbiancati. La notte scorsa i fiocchi hanno raggiunto anche l'altro capoluogo Potenza. A causa del maltempo, il sindaco Dario De Luca ha disposto la chiusura degli asili nido per le giornate di oggi e domani, sabato 5 gennaio. Sono stati inoltre istituiti divieti per i mezzi pesanti sulle principali strade della regione, dove il transito è comunque consentito solo con catene o pneumatici da neve. Situazioni difficili riguardano le aree rurali.

In Molise temperature fino a -10 gradi

Il gelo non ha risparmiato neanche il Molise. In nottata a Campobasso la neve ha raggiunto i 30 centimetri e si sono registrati -4 gradi, picchi più elevati nelle zone di montagna: a Campitello Matese, frazione di San Massimo (Campobasso) e Capracotta (Isernia) si sono toccati i -10.

Neve in Umbria a Foligno e sui valichi dell’Appennino

La neve è caduta anche in diverse zone dell'Umbria, non solo sull'Appennino: imbiancate anche Foligno e tutta la zona di Gualdo Tadino e Gubbio. Disagi si sono registrati nella notte e questa mattina lungo la Flaminia nel Folignate, dove i vigili del fuoco per una cisterna che trasportava acqua finita fuori strada. Altro intervento sulle strade interne di Assisi in aiuto di un'auto con a bordo alcune suore dirette alla Basilica di San Francesco. Neve anche sui valichi appenninici dove tuttavia con catene e gomme invernali si transita regolarmente.

Imbiancate le zone terremotate delle Marche

Anche nelle Marche da un paio di giorni è arrivata di nuovo la neve, seppure con accumuli poco significativi, soprattutto nelle zone terremotate appenniniche del Fermano, Ascolano e del Maceratese: le precipitazioni nevose più intense, fino a 15-20 cm, stanno interessando la zona di Pescara del Tronto (Ascoli Piceno), Camerino, Cingoli e Muccia (Macerata). Sulla Salaria, dove sono entrati in azione spazzaneve, è stata chiusa alla circolazione dei mezzi pesanti.

In Puglia fino a 25 cm di neve, disagi all'aeroporto di Brindisi

La neve che sta cadendo su gran parte della Puglia è arrivata sino alle località costiere del Salento come Porto Cesareo, Castro e Otranto. Ci sono 25 cm di neve a Calimera, mentre Lecce è completamente imbiancata. Alla stazione si sono verificati problemi per i treni in partenza questa mattina. Alcuni svincoli della tangenziale Lecce sono stati chiusi e il traffico deviato. Sospesa la circolazione degli autobus di Fse nelle province di Bari, Taranto, Brindisi e Lecce. Negli aeroporti pugliesi si sono poi verificati alcuni disagi. L'aeroporto di Brindisi è regolarmente aperto, ma cinque voli in arrivo sono stati dirottati e di conseguenza due altri voli non sono partiti. Sono stati dirottati in altri aeroporti i voli provenienti da Bologna, Bergamo, Londra, Memmingen e Roma. A Bari è stato cancellato un volo diretto a Linate e si registrano ritardi per alcuni voli dovuti alla richiesta di rimozione ghiaccio e neve dei velivoli.

Avellino paralizzata, fiocchi a Caserta e Benevento

In Campania, Avellino si è risvegliata con le strade pressoché impraticabili: la città è rimasta paralizzata sia nel centro cittadino che nelle periferie a causa della neve, nonostante le previsioni di abbondanti nevicate anche a bassa quota. I mezzi spargisale non sono passati nelle. I problemi di viabilità si registrano soprattutto in Alta Irpinia, lungo la Statale 7 Bis Ofantina. Lungo il tratto irpino dell'autostrada A16 Napoli- Canosa, tra Baiano e Lacedonia si circola soltanto con gli pneumatici invernali e con le catene a bordo.

Sannio completamente imbiancato

È scattato il piano di emergenza anche nel Sannio, imbiancato da un'abbondante nevicata nella notte scorsa. Qualche centimetro di neve è caduto anche a Benevento. I mezzi spazzaneve e spargisale hanno però lavorato tutta la notte per assicurare strade percorribili. La neve regala scenari inusuali anche a Caserta, dove qualche centimetro ha imbiancato la Reggia borbonica e zone particolarmente basse come la Valle di Maddaloni. L'allerta meteo lanciata già nei giorni scorsi ha però consentito ai comuni di attrezzarsi per tempo e non si registrano particolari disagi.

Neve sulle colline intorno a Palermo

La neve è caduta anche in Sicilia. Le colline attorno a Palermo sono imbiancate e anche la sommità di Monte Pellegrino, vicino al santuario. In provincia la neve è caduta ieri sera a Piana degli Albanesi, a San Martino delle Scale, Caccamo, Polizzi Generosa, Alia, Marineo, Camporeale. I fiocchi sono caduti anche a Monte Cuccio. Sulle Madonie ci sono state nevicate a Petralia Soprana e Sottana. A Piano Battaglia c'è una spessa coltre di neve. Diversi gli incidenti sulla Palermo-Catania, nei pressi di Buonfornello, Altavilla Milicia e Scillato e sulla Statale 186, vicino a Monreale.

Eolie isolate

Restano isolate a causa del maltempo le isole Eolie, dove in alcune zone è perfino nevicato a bassa quota. Sono rimasti fermi ai porti gli aliscafi e i traghetti, a causa del mare che ha raggiunto forza 6-7 e delle forti raffiche di vento. L'unico mezzo partito da Lipari è stato un aliscafo. Situazione critica a Stromboli, Panarea, Alicudi e Filicudi dove i collegamenti sono praticamente interrotti dalla fine dell'anno. Le violente mareggiate di queste ultime ore hanno anche raggiunto alcune case delle frazione di Acquacalda e Canneto a Lipari.

Data ultima modifica 04 gennaio 2019 ore 14:00

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"