Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Meteo, arriva il gelo: temperature giù di 15 gradi. Allerta vento in Puglia e Veneto

3' di lettura

Il tempo resta soleggiato al Nord con qualche nebbia in pianura. Al Centro nuvole sulle regioni adriatiche. Al Sud deboli nevicate, anche a bassa quota. Dal 2 gennaio freddo e temperature in picchiata fino a sotto lo zero. METEO

Inizio dell'anno all'insegna del grande freddo, con il primo gennaio 2019 che vede un calo delle temperature in tutta l’Italia: il gelo, poi, nei primi giorni del 2019 porterà i valori a crollare anche di 15 gradi. Se al Nord il tempo resta bello, ad eccezione di qualche nebbia in pianura, il primo dell'anno porta al Centro nuvole sulle regioni adriatiche. Maltempo in Calabria e nord Sicilia, si attendono anche deboli nevicate. Allerta gialla per forti venti in Veneto e Puglia. L’anno si aprirà dunque con una fase di stampo nettamente più invernale, che durerà almeno fino a dopo l'Epifania. Da mercoledì lo scenario meteo muterà radicalmente per effetto di un'impetuosa e violenta irruzione sul nostro Paese di aria gelida di origine artico-continentale. (LE PREVISIONI)

Le previsioni al Nord

Al Nord tempo stabile e soleggiato ovunque, salvo qualche banco di nebbia sulle basse pianure. Qualche nube serale in Liguria. Temperature in calo, con le massime tra 6 e 11. La ventilazione è decisamente debole, fino a risultar del tutto assente in Val padana, dove sono attese gelate anche diffuse.

Allarme vento forte e rischio incendi in Veneto

Inizio ventoso del 2019 per il Veneto. Il quadro meteorologico in regione prevede per mercoledì 2 e giovedì 3 gennaio venti forti o molto forti da Nord-Nordovest in quota, a tratti anche nelle valli, e localmente sulle zone pedemontane per raffiche di Foehn. Per questo, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha dichiarato lo stato di "Attenzione per Vento Forte" sulle zone montane e pedemontane, da riconfigurare, a livello locale, in pre-allarme o allarme, a seconda dell'intensità del vento. Viste le condizioni di gran secco, abbinate a vento in alcune parti del territorio, la Regione Veneto ha dichiarato lo stato di "grave pericolosità" per gli incendi boschivi nei Comuni a rischio delle province di Belluno, Treviso, Verona e Vicenza.

Le previsioni al Centro

Al Centro nuvolosità sulle regioni adriatiche in riassorbimento, più sole sugli altri settori ma con nubi in Toscana dalla sera. Bel tempo a Roma. Temperature in calo, massime tra 7 e 11.  

Le previsioni al Sud

Al Sud variabile su dorsale, Calabria e nord Sicilia con qualche pioggia o debole nevicata dai 700m ma in via di miglioramento. In Calabria è un Capodanno all’insegna della neve: imbiancate le principali località turistiche di Sila, Pollino e Aspromonte. Le previsioni confermano ulteriori precipitazioni. La neve cadrà a quote collinari mediamente tra i 500 e gli 800m con episodi a quote più basse anche tra Abruzzo, Molise e Campania. Temperature in calo, massime tra 7 e 12.

Allerta per il vento in Puglia

In Puglia resta l’allerta gialla per il forte vento di Grecale. Si prevedono – si legge sulla nota diramata dalla Protezione civile - "venti forti dai quadranti settentrionali con rinforzi di burrasca. Mareggiate lungo le coste esposte". Rischio: criticità ordinaria, codice giallo, livello di attenzione per l’intera regione.

Arriva il freddo

Per quanto riguarda invece le temperature, nei primi giorni dell'anno si registrerà un crollo termico di 15°C con valori massimi di 0-2°C al Sud, fino a 5°C a Roma e sul resto del Nord. Gelate notturne intense al Nord con -6°C in pianura e fino a -25°C a 2500 metri. Anche lungo le regioni adriatiche, dalla Romagna alla Puglia, le temperature diurne potrebbero non superare i 3-4°C.

Data ultima modifica 31 dicembre 2018 ore 17:37

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"