Culurgionis d’Ogliastra, marchio Igp per la tipica pasta sarda

Cronaca

Dopo aver ottenuto il marchio di Identificazione geografica protetta nel 2016, hanno ricevuto ora anche il via libera dell’Unione europea. Detti anche culurgiones, se ne producono ogni anno 7.200 quintali, per un fatturato che oscilla tra i 4,5 e i 5 milioni di euro

I Culurgionis d'Ogliastra, genere di pasta fresca tipica ripiena prodotta in Sardegna, hanno ottenuto il marchio di Identificazione geografica protetta (Igp). La comunicazione ufficiale è arrivata dalla società di certificazione che, per conto del ministero, ha seguito tutto l'iter per il riconoscimento del marchio. L’ok del ministero era in realtà arrivato già nel 2016, ma solo adesso è giunto anche il via libera dell’Unione europea. I Culrugionis, detti anche culurgiones, sono ravioli a base di patate, pecorino e menta. In Ogliastra se ne producono ogni anno 7.200 quintali (circa 600 quintali ogni mese), per un fatturato che oscilla tra i 4,5 e i 5 milioni di euro.

Il festival per promuovere il marchio

La notizia è stata data stamattina a Cagliari dal presidente del Comitato promotore, Vito Arra, durante la presentazione della seconda edizione del festival “Culurgionis d'Ogliastra Igp”, in programma a Lanusei sabato e domenica prossimi. L'iniziativa, spiegano gli organizzatori, è finalizzata a promuovere un marchio che rappresenta non solo l'Ogliastra ma tutta la Sardegna, e permetterà di fare il punto su un comparto considerato strategico per l'economia sarda. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24