Firenze, condannati a 6 mesi per violata consegna i due carabinieri accusati di stupro

Cronaca

Sono stati dichiarati colpevoli di violata consegna i due militari accusati di aver violentato due studentesse americane dopo averle riaccompagnate a casa al termine di una serata in discoteca. Assolti dall’accusa di peculato militare

Il gip del tribunale militare di Roma ha condannato a sei mesi di reclusione (pena sospesa) per il reato di violata consegna i due carabinieri coinvolti nel settembre 2017 a Firenze nel caso di violenza sessuale ai danni di due studentesse americane, che avevano raccontato di essere state violentate dopo che i due militari le avevano riaccompagnate a casa al termine di una serata in discoteca. Il giudice ha inoltre assolto i due dall'accusa di peculato militare in quanto ha giudicato come "temporaneo e con un danno erariale di 3 euro" l'utilizzo dell'auto di servizio con cui erano di pattuglia.

Uno dei due già condannato anche nel rito ordinario

La condanna per violata consegna riguarda, invece, l'uso improprio dell'auto. L'11 ottobre scorso il gip del tribunale ordinario di Firenze aveva condannato a 4 anni e 8 mesi uno dei due militari, al termine di un processo svolto con rito abbreviato, mentre aveva rinviato a giudizio l’altro, difeso dall'avvocato Giorgio Carta, fissando il processo al prossimo 10 maggio.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24