Maltempo: allerta in Liguria, acqua alta a Venezia

Cronaca
Previsti nubifragi in diverse regioni d'Italia in questo fine settimana (Ansa)

È appena iniziata una lunga fase che porterà nubifragi e forti venti in tutta Italia. Previste piogge a Genova dove la Protezione Civile ha diffuso il bollino arancione. Disagi anche in Veneto, mentre è stata chiusa per neve la Statale al passo Stelvio. PREVISIONI

Una lunga fase di forte maltempo Iniziata sabato 27 ottobre, ha già colpito le regioni del Nord e la Toscana. Particolare apprensione a Genova e in tutta la Liguria dove la Protezione Civile ha diramato l’allerta arancione in buona parte della regione. Previsti infatti ulteriori nubifragi e situazioni potenzialmente critiche con venti burrascosi e rischio mareggiate. In generale, lunedì la situazione raggiungerà l'apice.

Non è a rischio Genoa-Udinese in Serie A

Il peggioramento delle le condizioni meteo in Liguria aveva in un primo momento messo a rischio il match di Serie A tra Genoa e Udinese, previsto per domenica 28 ottobre, alle 15 allo stadio Ferraris. Un'ipotesi comunque smentita dall'assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone. Osservato speciale resta il bacino del Polcevera. Il torrente corre sotto i resti del viadotto autostradale Morandi crollato il 14 agosto. "Al momento il bacino del Polcevera non crea problemi ma resta sorvegliato speciale, anche se il corso d'acqua è ancora praticamente a secco".

Acqua alta a Venezia. Chiusa per neve Statale sullo Stelvio

Le forti piogge hanno causato anche la prima acqua alta della stagione a Venezia, dove intorno alle ore 12.30 di sabato 27 ottobre, si è sfiorato il metro, con l'allagamento del 5% circa della città. Disagi limitati in piazza San Marco, dove si sono formate tre grandi pozzanghere ai lati, intorno alla Basilica e sotto le Procuratie Vecchie, i cui negozi sono rimasti chiusi a titolo precauzionale. Secondo il Centro previsioni maree del Comune la marea resterà sostenuta (codice giallo) per la giornata di oggi, ma da domani dovrebbe evolvere a molto sostenuta (codice arancio), con l'intensificazione dei venti di scirocco. Previsto un picco di 135 centimetri intorno alle ore 2.50 di martedì, ma già nelle giornate di domani e lunedì sono previste massime di 115 e 125 centimetri. Intanto nevica sul passo dello Stelvio: nei i prossimi giorni in Trentino Alto Adige previste piogge intense e neve fino a 2.000 e 2.500 metri. Per motivi di sicurezza è stata chiusa la strada statale al passo dello Stelvio. Chiusura invernale anche per il passo Rombo da Belprato in poi.

Previsti peggioramenti anche al Sud

Da domenica 28 ottobre, la situazione peggiora anche al Sud e Isole con rovesci e locali temporali su Campania, Calabria ionica, Sicilia orientale e meridionale e Sardegna. Venti meridionali da forti a burrascosi con raffiche anche oltre gli 80 chilometri orari e mari agitati al Centro-sud. A partire da martedì l'ondata di maltempo si attenuerà ma l'ingresso di aria più fredda da ovest favorirà un sensibile calo delle temperature tra martedì e mercoledì con valori più consoni alla stagione.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24