Morto Lello Di Segni, ultimo sopravvissuto al Rastrellamento di Roma

Cronaca
Lello Di Segni nell'immagine postata su Twitter dalla Comunità Ebraica di Roma
LELLO_DI_SEGNI

Di Segni, che avrebbe compiuto 93 anni il 4 novembre, era stato deportato nel 1943 nel campo di concentramento tedesco di Auschwitz-Birkenau. Il ricordo della Comunità Ebraica: "Perdiamo una memoria storica"

È morto Lello Di Segni, l'ultimo sopravvissuto alla deportazione degli ebrei del 16 ottobre 1943. Nato il 4 novembre del 1926, arrestato durante il Rastrellamento del ghetto di Roma insieme ai suoi cari, venne portato ad Auschwitz-Birkenau (LA STORIA), vicino a Cracovia, nella Polonia occupata dai nazisti. La notizia della scomparsa di Di Segni è stata resa nota anche su Twitter dalla Comunità ebraica di Roma.

Comunità Ebraica: perdiamo una memoria storica

La perdita di Lello Di Segni "oltreché essere un dolore per la nostra Comunità, è purtroppo un segnale di attenzione e un monito verso le generazioni future. Con lui viene a mancare la memoria storica di chi ha subito la razzia del 16 ottobre tornando per raccontarcela. Da oggi dobbiamo trovare il coraggio per essere ancora più forti, per non dimenticare e non permettere a chi vuole cancellare la Storia e a chi vorrebbe farcela rivivere di prendere il sopravvento. Alla sua famiglia l'abbraccio dell'intera Comunità." Queste le parole di Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica di Roma, dopo la morte di Di Segni.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24