Nuovo ritrovamento a Pompei: cinque scheletri nella casa dell'iscrizione

Cronaca
Una vista dall'alto di Pompei (Ansa)
pompei_balconi_ansa

A pochi passi dalle lettere che cambiano la data dell'eruzione, sono state individuate le ossa di due donne e tre bambini. Il direttore del sito archeologico: "Scioccante"

I resti di cinque persone, con tutta probabilità due donne e tre bambini, che si erano rifugiati in una stanza da letto nel disperato tentativo di salvarsi dalla pioggia di lapilli che aveva invaso l'abitazione. È la nuova scoperta arrivata dagli scavi in corso a Pompei

"Ritrovamento importante"

Il sito campano continua quindi a offrire sorprese, a quasi 2000 anni dall'eruzione del Vesuvio che invase la città antica. "Un ritrovamento scioccante, ma anche molto importante per la storia degli studi", commenta con l'Ansa il direttore generale Massimo Osanna. Gli scheletri sono stati trovati nella stessa casa dell'iscrizione scoperta pochi giorni fa e che sposterebbe la data dell'eruzione dall'agosto (come fino a ora pensato) all'ottobre del 79 dopo cristo.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.