"Accanto a una nera non ci sto", razzismo sul treno Milano-Trieste

Cronaca

La denuncia, su Facebook, arriva della madre della ragazza. Secondo il suo racconto, una donna non ha voluto sedersi accanto alla figlia per via del colore della sua pelle e ha cambiato posto

Episodio di razzismo su un treno Milano-Trieste. Una donna si è rifiutata di sedersi accanto a una ragazza di colore dicendo: “Accanto a una negra non ci voglio stare", e ha cambiato posto. La denuncia del gesto è arrivata dalla mamma della giovane, che con un post su Facebook, ha raccontato l’accaduto che le è stato riferito dalla figlia al telefono. "Mi sono seduta al mio posto”, ha raccontato la ragazza alla madre, "e la signora vicino a me mi dice: ma lei è in questo posto?". La ragazza dice di aver risposto di sì e di averlo mostrato alla signora che ha ribattuto così: “Ah beh, io non voglio stare vicino a una negra”.

Il messaggio della madre: "Razzisti, avete già perso"

“Un ragazzo che aveva assistito alla scena ha preso le sue difese”, si legge ancora nel post della madre della ragazza, “dicendo alla signora di vergognarsi. Dubito che lei lo abbia fatto ma se ne è andata, come dovrebbero fare tutti i razzisti: Andarsene!". La signora conclude il suo post con un messaggio: "I razzisti, ne siano consapevoli o no, il mondo di oggi e del futuro è questo: un insieme di persone di tutti i colori, di diverse lingue, di culture differenti. Non solo nelle strade, negli autobus, nei treni o negli aerei ma anche nel business, nella finanza, nella moda, nelle università, nello sport. Quindi, razzisti, che vi piaccia o no, avete già perso!".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24