Maltempo al Sud, il 23 ottobre è allerta rossa sulla Calabria ionica

Cronaca
Maltempo a Napoli: Piazza del Plebiscito (Ansa)

Dopo i nubifragi dei giorni scorsi, un nuovo avviso della protezione civile per la giornata del 23 ottobre, segnala ancora temporali al Sud. Ma a metà settimana il clima tornerà insolitamente caldo - METEO

Allerta rossa per il maltempo in Calabria, arancione in altre 4 Regioni, gialla in tutto il Sud. L'Italia torna nella morsa del maltempo, con un calo delle temperature che raggiungerà anche gli 8-10 gradi e la Coldiretti lancia l'allarme: "Gravi danni all'agricoltura". LE PREVISIONI

Le allerte per martedì 23 ottobre

Sulla base delle previsioni disponibili, la Protezione Civile e le Regioni coinvolte, hanno emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. Per la giornata di  martedì 23 ottobre, è allerta rossa sulla Calabria ionica. Allerta arancione su alcuni settori di Abruzzo, Basilicata, Sicilia e sui restanti settori della Calabria mentre l’allerta sarà gialla su tutto il sud (LA MAPPA DELLE ALLERTE).

Bomba d’acqua a Capri

Una vera e propria bomba d'acqua si è abbattuta invece il 22 ottobre sull'isola di Capri. La stazione meteo dell'Aeronautica Militare che ha sede ad Anacapri ha rilevato, infatti, la caduta di oltre 100 mm di pioggia in meno di cinque ore. Si tratta di uno degli episodi di precipitazioni più violenti sull'isola degli ultimi anni, secondo solo a quello del 20 ottobre 2015. L'isola azzurra è stata investita da temporali e raffiche di vento. Crolli e allagamenti sono stati segnalati in varie zone. Si segnalano la caduta di un grande eucalipto, insieme con un muro di contenimento, tombini ostruiti da acqua e fango, allagamenti e pozzanghere.

Scuole chiuse a Pescara

Per il maltempo scuole chiuse il 22 ottobre a Pescara. "A causa delle copiose piogge che si stanno abbattendo sulla città, del previsto peggioramento delle condizioni meteo e dei disagi che tale situazione arreca alla circolazione di diverse zone cittadine", il sindaco Marco Alessandrini ha firmato l'ordinanza di sospensione della didattica. Sul sito e sulla pagina Facebook, il Comune si è scusato con alunni e studenti di scuole elementari, medie e superiori - pendolari, ma non solo – che avevano già raggiunto gli istituti. Chiusa anche la scuola media Valente al Collatino, nel V municipio di Roma, a causa di calcinacci venuti giù dopo la forte ondata di maltempo. A quanto si apprende si sarebbero resi necessari in città interventi anche in altri istituti scolastici per mancanza di luce o allagamenti. GRANDINE A ROMA. FOTO

Molti allagamenti a Palermo

A Palermo il primo bilancio dei danni del nubifragio che si è abbattuto nella notte tra il 21 e il 22 ottobre segna allagamenti in numerose zone della città e alberi caduti anche per il forte vento. Le zone maggiormente interessate sono via dell'Olimpo, Favorita, via Bonanno a Montepellegrino. In via Falconara numerosi alberi si sono abbattuti sulla strada anche su auto. Allagamenti si sono registrati in via Messina Marine e Ugo la Malfa. Interventi dei pompieri per danni dal maltempo anche a Ficarazzi e a Campofelice di Roccella.

Le previsioni

Da martedì 23 ottobre il vortice di bassa pressione scivolerà sullo Ionio meridionale, da dove porterà ancora piogge all'estremo Sud in particolare in Calabria e nord della Sicilia; le temperature torneranno a salire e in molte zone del Paese sono attesi valori nella norma o leggermente al di sopra. A metà settimana il clima sarà di nuovo insolitamente caldo per il periodo con addirittura punte di 25 gradi nel Nord Italia. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24