Esplosione in una palazzina a Genzano, vicino Roma: due feriti gravi

Cronaca
(Foto archivio Ansa)
vigili_del_fuoco_fotogramma

È accaduto in piazza Vittorio Buttaroni. Uno dei due ricoverati è Alessandro Abbatini, figlio dell’ex calciatore Bruno, l’altra è una donna di 41 anni. Si ipotizza una fuga di gas. L’edificio è stato dichiarato inagibile e sono state evacuate 12 famiglie

È di due feriti gravi e 12 famiglie evacuate il bilancio dell’esplosione avvenuta nella notte tra sabato e lunedì in una palazzina a Genzano, vicino a Roma. L’ipotesi è che lo scoppio sia stato causato da una fuga di gas da una bombola. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri e polizia.

Ferito Alessandro Abbatini, figlio dell’ex calciatore Bruno

I due feriti sono un uomo di 47 anni e una donna di 41 che si trovavano nella palazzina di piazza Vittorio Buttaroni e sono stati trasportati in ospedale in codice rosso. Secondo il Corriere della Sera, l’uomo è Alessandro Abbatini, figlio dell’ex calciatore degli anni Sessanta Bruno, detto “Schiccherò”, morto lo scorso anno e al quale è stato intitolato lo stadio della città. 

Sequestrato l’appartamento

L’appartamento teatro dello scoppio è stato sequestrato: a causa dell'esplosione, gli infissi dell'abitazione sono stati sbalzati in strada danneggiando alcuni veicoli. Tutto l'edificio è stato al momento dichiarato inagibile e i 27 condomini accolti in strutture ricettive del comune.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24