Pedopornografia, vittime in aumento: "Spesso foto rubate da Instagram"

Cronaca

"Attenzione alle foto che pubblicate sui social" è l'allarme lanciato da Marina Contino della Direzione centrale anticrimine della polizia di Stato, commentando il dossier di Terre des Hommes, che parla di un forte incremento del numero delle vittime di pedopornografia 

"Spesso le vittime della pedopornografia sono inconsapevoli che le foto postate sui social, in particolare su Instagram, vengono rubate e utilizzate per altri scopi", afferma Marina Contino della Direzione centrale anticrimine della polizia di Stato commentando la forte crescita del numero di minori vittime di reati legati alla pedopornografia.

Forte incremento della pedopornografia

Secondo il dossier di Terre des Hommes presentato oggi alla Sala degli atti parlamentari del Senato, c’è stato un aumento del 57% della detenzione di materiale pornografico (per l'86% femmine) e del 10% della loro produzione che coinvolge per l'84% bambine e ragazze. Dati allarmanti che da tempo spingono gli esperti a chiedere ai genitori di bambini e adolescenti maggiore cautela.

Gli incontri nelle scuole

"Per questo facciamo incontri nelle scuole - ha aggiunto la dirigente - con i genitori, i quali spesso non si rendono conto dei tanti pericoli dei social e anche loro postano le foto dei propri figli". Nel corso dell’incontro, Contino ha anche citato uno dei tanti casi incontrati nel corso della sua esperienza. Questa volta, però, tre ragazze di 15, 16 e 17 anni di Alessandria, fornivano volontariamente ad un 60enne materiale pedopornografico per ottenere in cambio il pagamento di ricariche telefoniche o l'acquisto di borsette.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24