Maltempo in Sardegna, crollano due ponti tra Cagliari e Capoterra

Cronaca

La struttura che attraversa il rio Santa Lucia, lungo la statale 195, ha collassato per le forti piogge. Cedimento sulla carreggiata anche sulla provinciale 91. Allerta rossa nel sud dell'isola: domani scuole chiuse in vari Comuni. METEO - PREVISIONI

Allagamenti, strade interrotte, case evacuate, due ponti crollati, disagi per i voli e tutti i collegamenti: la Sardegna meridionale è stata colpita da un violento nubifragio che ha fatto scattare l'allerta rossa, il livello più alto, fino all'11 ottobre (IL METEO IN SARDEGNA). L'ondata di maltempo che si è abbattuta sulla parte Sud dell'isola ha causato il crollo di due ponti: uno ha ceduto poco prima delle 18, sul rio Santa Lucia, lungo la statale 195, che collega Cagliari al comune di Capoterra. La forza dell'acqua, dopo l'esondazione del rio di questa mattina, ha inghiottito quello che rimaneva della strada già parzialmente sommersa dopo la rottura degli argini del rio Santa Lucia. E ora, con il crollo, la statale è tagliata letteralmente in due. Intanto, a pochi chilometri di distanza, sulla provinciale 91, il ponte della Scafa è stato chiuso al traffico per una voragine che ha interessato gran parte del viadotto. In alcuni Comuni limitrofi i sindaci hanno deciso di tenere chiuse le scuole, come nel caso di Carbonia, Decimoputzu, Maracalagonis e San Giovanni Suergiu.

Ancora piogge nelle prossime ore

Un alto rischio idrogeologico si registra nell'Iglesiente, a Campidano e sul bacino Flumendosa-Flumineddu. La situazione è in continua evoluzione, con strade bloccate e voli in ritardo in partenza dall'aeroporto di Cagliari-Elmas a causa di una tempesta di fulmini che ha impedito i rifornimenti degli aerei in pista. Sempre a Cagliari sono chiusi da oggi pomeriggio, e per tutta la giornata di domani, anche gli uffici della Regione Sardegna, dopo che il sindaco ha firmato l’ordinanza per le strutture comunali e le scuole. Le previsioni parlano di piogge, forti venti e grandinate anche per le prossime ore, fino a domani.

Precipitazioni abbondanti a Capoterra

A Capoterra, centro a una ventina di chilometri da Cagliari, le abbondanti piogge e la conseguente decisione del sindaco di chiudere le scuole, hanno fatto tornare alla mente la tragica alluvione del 22 ottobre di dieci anni fa, quando morirono quattro persone. Il sindaco, Francesco Dessì, ha spiegato: "C'erano problemi alla viabilità e ho deciso di chiudere le scuole in via precauzionale. Attualmente la situazione è sotto controllo, in giro ci sono le squadre di volontari e della Protezione civile che monitorano la situazione".

Disagi sulle strade, Statale 125 bloccata

Nel resto della zona, la Statale 125, dal chilometro 30 al 47, tra Burcei e San Priamo, è impraticabile a causa di allagamenti e detriti. Discorso simile lungo la Statale 125, nella zona di Tertenia, in Ogliastra, bloccata a causa di detriti lungo la strada. Proprio a Tertenia si sono registrati anche numerosi allagamenti nel centro urbano. Per l'esondazione del Rio Quirra al km 93 della Statale 125 un camion è rimasto bloccato. Sempre lungo la SS 125, nel comune di Burcei, è esondato il Rio Picocca e sono caduti dei massi per degli smottamenti dovuti alle violente precipitazioni. Bloccata anche la strada provinciale 1, che collega Capoterra a Uta. 

Famiglie soccorse dai pompieri

Situazione critica anche tra San Vito e Muravera. Nella prima località sono intervenuti la Protezione civile, carabinieri e volontari. Proprio i militari hanno raggiunto alcune abitazioni rimaste isolate e hanno condotto gli occupanti in zone più sicure. A Uta, nella zona di Santa Lucia non troppo distante dall'oasi del Wwf, una famiglia è stata soccorsa dai pompieri. La casa era circondata da un metro d'acqua e i coniugi erano bloccati. Identica la situazione a Uta in località Camisa, dove anche in questo caso è stata soccorsa una coppia di coniugi. 

Allerta anche in Piemonte e Liguria

In allarme anche il Piemonte dove sono previsti nella giornata di oggi, mercoledì 10 ottobre, rovesci e temporali, specie sui settori meridionali della regione (IL METEO IN PIEMONTE). Le piogge saranno accompagnate da lampi, tuoni e forti raffiche di vento. La Protezione civile anche in questo caso ha diramato un avviso di allerta gialla. In Liguria, invece, è stata emessa l'allerta rossa e arancione fino al pomeriggio di domani, 11 ottobre (IL METEO IN LIGURIA). 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.