Sap: "Due poliziotti aggrediti da 50 migranti a Foggia, più tutele"

Cronaca
polizia_ansa

Il sindacato di polizia riferisce che alcuni ospiti del Cara di Borgo Mezzanone hanno colpito con calci e pugni i due agenti, dopo che questi avevano fermato un uomo per un controllo. Il segretario del Sap: “Ai poliziotti per strada va dato il taser”

Due poliziotti sono stati aggrediti da circa 50 migranti, a Foggia: lo riferisce il Sindacato autonomo di polizia (Sap), precisando che si tratta di ospiti del Centro di accoglienza di Borgo Mezzanone che si sono scagliati con calci e pugni contro gli agenti, dopo che questi avevano fermato per un controllo un cittadino gambiano di 26 anni. Il ragazzo è poi stato arrestato perché avrebbe tentato di investire i poliziotti con l’auto. I due aggrediti hanno riportato ferite giudicate guaribili in 15 e 30 giorni.

Sap: “Servono pene severe e maggiori tutele per gli agenti”

Il Sap, nel riportare la notizia, chiede "maggiori tutele per i poliziotti operativi su strada, come i taser ad esempio" (COS'È). "I due colleghi sono stati letteralmente pestati”, ha spiegato Francesco Pulli, segretario nazionale del Sap. "Episodi del genere non sono nuovi e, sicuramente, a spingere questa gente a delinquere indisturbata, è anche la consapevolezza di restare impunita”, ha aggiunto Pulli.  “Servono pene severe. Se fosse successo il contrario, nessuno avrebbe esitato ad urlare al razzismo”, ha concluso.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24