Adescata su Facebook per lavoro e poi stuprata a Milano, un arresto

Cronaca
Foto d'archivio Getty
social_getty

Un uomo di 39 anni ha contattato la ragazza fingendosi una donna che cercava una badante, ma poi l'avrebbe violentata con la scusa di portarla a casa della datrice di lavoro a Milano. È anche accusato di averla picchiata e segregata

Un uomo di 39 anni è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di aver segregato, picchiato e violentato una ragazza italiana che aveva adescato su Facebook e attirato a Milano con la scusa di darle un lavoro come badante. I militari di Corsico (Milano) hanno fermato l'uomo, di nazionalità romena, ieri a Pero ma la vicenda è di alcune settimane fa. Il 39enne avrebbe contattato la vittima fingendosi una donna in cerca di una badante e facendola venire a Milano, poi con la scusa di portarla a casa della datrice di lavoro l'avrebbe violentata.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24