Genova, entro 10 giorni il nome del commissario alla ricostruzione

Cronaca
Il vertice a Palazzo Chigi con Conte, Di Maio, Toti e Bucci (Ansa)

Riunione di Conte con il governatore della Liguria e il sindaco di Genova Bucci. Il premier: "Lavoriamo compatti, ricostruire ponte più bello e più sicuro". Toti: "Saranno affiancati 2 commissari". Lega e M5S distanti sul ruolo che avrà Autostrade

Il commissario alla ricostruzione del ponte Morandi di Genova sarà individuato entro 10 giorni e si affiancherà a quello per l'emergenza. Ancora nessun nome, ma il ministro dei trasporti Toninelli assicura: "Ne troveremo uno importante. E sarà quest'ultimo a decidere su chi ricostruirà il Ponte, in accordo con gli enti locali e il premier". "Lavoriamo compatti - ha detto a margine della riunione il premier Conte - Abbiamo un unico obiettivo: ricostruire il Ponte più bello e più sicuro e restituirlo a Genova nel più breve tempo possibile”. Il sindaco di Genova Bucci, intanto, ha annunciato che domani sarà aperta la "via della Superba", la nuova strada che permetterà di migliorare la viabilità del Ponente cittadino, per alleggerire dai mezzi pesanti il traffico. 

Il vertice a Palazzo Chigi

Il faccia a faccia a Roma è arrivato all’indomani delle perquisizioni della guardia di finanza di Genova negli uffici del Politecnico di Milano e del Cesi, la società che nel 2016 ha fatto lo studio sullo stato del ponte crollato il 14 agosto (IL RICORDO UN MESE DOPO). "Il decreto, modificato, è pressoché pronto. Avremo due commissari che si affiancheranno. Per Genova, gli indennizzi alle imprese e ai professionisti, per il porto, la viabilità, abbiamo fatto le nostre richieste: ora vedremo se ci sono le coperture, Tria permettendo. Poi, c'è il dopo: la ricostruzione - ha detto il commissario per l'emergenza Giovanni Toti - È equilibrato che economia locale, viabilita' parallela, porto restino competenza degli enti locali e del commissario all'emergenza, mentre il nuovo commissario si occuperà della demolizione e ricostruzione del ponte, che è un'infrastruttura statale".

Due commissari al lavoro

I due commissari "si affiancheranno", ma il secondo non assorbirà i poteri del primo: non andrà quindi a sovrapporsi col ruolo che lo stesso Toti ricopre e con le prerogative degli enti territoriali. Ma chi sarà questo secondo commissario, resta per ora un rebus. Né è deciso ufficialmente il profilo, ma sembra prendere piede l'ipotesi di un tecnico indicato dal premier Conte e dunque di area Cinquestelle. Oggi, a palazzo Chigi, nell'incontro a cui hanno preso parte anche i due vice premier Di Maio e Salvini e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giorgetti, "nomi non se ne sono fatti", giurano tutti.

La ricostruzione del ponte Morandi e il ruolo di Autostrade

La sfida della ricostruzione si intreccia con il ruolo che giocherà Autostrade. Perché se "è fuor di dubbio che la società pagherà la ricostruzione", ha ribadito Toti, non è altrettanto scontato che sarà incaricata materialmente di ricostruirlo. Di Maio nella riunione odierna ha detto più volte che di affidare i lavori ad Autostrade non se ne parla. La soluzione, invece,  non spiacerebbe alla Lega. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24