Oltre 4 milioni di euro in nero: denunciata cartomante a Perugia

Cronaca

La “veggente” pubblicizzava la propria attività su note riviste nazionali ed emittenti televisive e gestiva società di call center che impiegavano una decina di operatori

Avrebbe incassato oltre quattro milioni di euro in quattro anni “completamente in nero”. Una cartomante è stata denunciata dopo un'indagine della guardia di finanza di Perugia. Secondo le fiamme gialle, la donna aveva messo in piedi una “vera e propria organizzazione imprenditoriale” con base nel capoluogo umbro. Il gip ha disposto il sequestro preventivo delle somme ritenute evase, nelle quali sono comprese le quote di sei società e due immobili.

Le strategie della veggente

La “veggente” pubblicizzava la propria attività su note riviste nazionali ed emittenti televisive. E gestiva società di call center che impiegavano una decina di operatori. La donna, infatti, offriva le proprie attività di consulenza esclusivamente via telefono. Secondo quanto appurato nel corso delle indagini, i primi contatti avvenivano tramite le numerazioni speciali, i classici “899”. Che però, in quanto tracciati, dovevano inevitabilmente essere fatturati. Qui interveniva il meccanismo fraudolento escogitato dalla cartomante: le centraliniste, addestrate a “fiutare” il “buon cliente”, lo invitavano a contattare lo studio in privato, anche per evitare di pagare le salate tariffe telefoniche. Da quel momento, in realtà, iniziavano le manovre per fidelizzare il cliente, al quale venivano offerti servizi di cartomanzia ed i cosiddetti “rituali” ad personam, pagati attraverso poste pay, vaglia postali, bonifici bancari in molti casi a beneficio di prestanome della cartomante.

Evasione e truffe

Grazie alle indagini finanziarie, i Finanzieri hanno scoperto che l'imprenditrice, ogni anno, a fronte di un volume d'affari mediamente dichiarato pari a circa 300.000 euro, riusciva a nascondere alla lente del fisco più di un milione di euro. Tra i casi più eclatanti c'è quello di un uomo afflitto da problemi sentimentali che è arrivato a sborsare oltre 240mila euro. Una massaia del centro Italia avrebbe pagato 300mila euro in tre anni. E ci sono altri altri casi in cui i clienti della cartomante avrebbero speso 60-70mila euro in cambio di consigli per riconquistare l'amore della propria vita. A carico della donna è stata comunque formalizzata in un solo caso l'accusa di truffa, in quanto tutte le altre centinaia di persone sentite hanno scelto di non sporgere denuncia.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24