Ryanair, esposto del Codacons sui trolley a pagamento

Cronaca
ryanair_lapresse

L'associazione dei consumatori si è espressa contro le nuove politiche della compagnia, che da novembre modificherà il regolamento su quali bagagli sarà possibile portare a bordo gratuitamente

Il Codacons ha presentato un esposto all'Antitrust e all'Ente nazionale per l'aviazione civile (Enac) contro la compagnia aerea Ryanair. Nel mirino dell'associazione per i consumatori sono finite le nuove politiche tariffarie relative ai bagagli a mano.

Nuova politica tariffaria

A partire dal primo novembre, infatti, i passeggeri che viaggeranno con la compagnia irlandese low cost potranno portare a bordo gratuitamente solo una borsa o uno zaino, per i trolley si dovrà pagare, come recita il comunicato ufficiale di Ryanair.
"È notizia di questi giorni che Ryanair – scrive il Codacons - starebbe inviando mail ai clienti che hanno già acquistato un biglietto aereo per voli successivi all'1 novembre, in cui si richiede il pagamento di un balzello per portare con se sull'aereo il bagaglio più grande", sottolinea l'associazione. Secondo il Codacons questa politica porterebbe evidenti svantaggi agli utenti, che avevano scelto la compagnia irlandese proprio per le tariffe e le condizioni praticate e si ritroveranno di fatto a pagare prezzi diversi da quelli pattuiti all'acquisto.

Il ricorso

L'obiettivo del nuovo ricorso del Codacons sarebbe quello di far adottare ad Antitrust ed Enac un provvedimento d'urgenza su Ryanair. "Non è possibile , infatti, vendere un servizio ad un certo prezzo e a precise condizioni, modificando le scelte economiche dei consumatori, per poi cambiare in corsa le regole del gioco trasformando sia le condizioni contrattuali, sia quelle economiche", spiega l'associazione.

Cronaca: i più letti