Autunno anticipato nel weekend al Centronord: meno 8 gradi

Cronaca
Secondo i metereologi, nel Mezzogiorno la diminuzione delle temperature sarà inferiore (Ansa, foto di repertorio)
maltempo_ansa

Al Centronord si passerà dalle massime di 28-30 gradi a 22-24 a causa di una nuova perturbazione, che darà vita a un vortice ciclonico. Risparmiate dal meteo avverso Sicilia, Sardegna, area tirrenica, alto Adriatico e in misura minore l'area ionica. LE PREVISIONI

Maltempo e calo delle temperature fino a 8 gradi al Centronord, dove ci sarà un vero e proprio anticipo d'autunno. Quella di inizio settimana è stata solo una breve parentesi di sole: l'anticiclone verrà infatti smantellato da una nuova perturbazione, che entro il weekend darà vita a un vortice ciclonico proprio sull'Italia. La conseguenza, oltre al ritorno di piogge e temporali sparsi, sarà una discesa della colonnina di mercurio più marcata al settentrione, mentre al Sud le temperature caleranno tra 2 e 6 gradi e piogge e i temporali saranno meno forti e diffusi.

Al Centronord massime di 22-24 gradi

Secondo i meteorologi, nel weekend saranno risparmiate dal meteo avverso Sicilia, Sardegna, area tirrenica, alto Adriatico e in misura minore l'area ionica, dove però i bagnanti dovranno far attenzione al mare che potrà essere molto mosso. Al Centronord si passerà dalle massime di 28-30 gradi di questi giorni a 22-24, al meridione la diminuzione delle temperature sarà invece più contenuta.

Al Nord maltempo già oggi

Il maltempo ha colpito il Nord Italia il 30 agosto, a seguito di una prima perturbazione che ha lambito le Alpi. L'alta pressione, stando ai modelli, mostrerà i primi segnali di cedimento, con possibili rovesci o temporali su Alpi, Prealpi Appennino, aree interne del Sud e isolatamente anche sulla Pianura Padana, dove comunque prevarrà ancora il sole. Sempre nella giornata di venerdì una seconda perturbazione provocherà un peggioramento ulteriore delle condizioni meteo. È atteso, infatti, un passaggio temporalesco più organizzato sulle regioni settentrionali da Ovest verso Est, specie a fine giornata, e sarà in questa fase che le regioni di Nordovest rischieranno i fenomeni più intensi. Nel weekend un vortice di bassa pressione manterrà il tempo instabile, colpendo soprattutto Lombardia orientale, Triveneto, Emilia Romagna e Centro. Il movimento di questa perturbazione sarà ostacolato dall'area di alta pressione che gravita sull'Europa orientale, impedendogli di spostarsi verso Balcani e Grecia. Infine i venti saranno in rinforzo, dapprima di Libeccio e Ponente, poi di Maestrale e Tramontana, con raffiche anche di oltre 60km/h sulla Sardegna e mari generalmente molto mossi.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24