Fulmine in spiaggia in Salento: 3 persone in ospedale, grave un 13enne

Cronaca
fulmine_ansa

È successo nella zona tra Porto Cesareo e Torre Lapillo. Colpito un gruppo di ragazzi che stava giocando a calcetto sulla battigia. Il 13enne ha avuto un arresto cardiaco ed è stato rianimato. Gli altri due sono in codice giallo

Un fulmine si è abbattuto su una spiaggia tra Porto Cesareo e Torre Lapillo, in Salento, colpendo un gruppo di ragazzi che stavano giocando a calcetto. Tre di loro sono stati ricoverati in ospedale. I giovani, di origini senegalesi, si trovavano su un tratto di spiaggia libera tra i lidi 'Le Dune' e 'Il Tabù'. Il più grave ha 13 anni ed è stato ricoverato in codice rosso all'ospedale "Vito Fazi" di Lecce. Andato in arresto cardiaco, è stato rianimato grazie al pronto intervento del bagnino de 'Le Dune', accorso con il defibrillatore, e da alcuni infermieri liberi dal servizio che si trovavano nello stabilimento balneare.

Portato in ospedale anche un 17enne e un 29enne

In ospedale si trovano anche un ragazzo di 17 anni e uno di 29, italiano. Quest'ultimo si trovava vicino ai ragazzini quando si il fulmine si è abbattuto sulla spiaggia. Entrambi sono ricoverati in codice giallo per disturbi alla sensibilità degli arti, cefalea e iniziale perdita di coscienza. Altri due ragazzini di nazionalità senegalese, dopo essere stati visitati sul posto dagli operatori sanitari del 118, hanno rifiutato il ricovero. Al momento dell'incidente non pioveva, ma in lontananza si avvertivano i primi tuoni. Sul posto sono intervenuti anche i militari della Capitaneria di Porto. 

Cronaca: i più letti