Palermo, spara e uccide vicino poi fugge armato

Cronaca

E’ successo a Sferracavallo, una borgata del capoluogo siciliano. La sparatoria sarebbe avvenuta dopo una lite per motivi di vicinato

Un uomo di 43 anni è stato ucciso a colpi di pistola, nella borgata marinara di Sferracavallo, a Palermo, da un vicino di 60 anni, che dopo essersi barricato in casa è fuggito, armato. L'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite nata per motivi di vicinato.

Lite per il barbecue

Sarebbe scoppiata per il fumo del barbecue la lite che ha portato all'omicidio. I due uomini, che abitavano nello stesso palazzo, litigavano da mesi. Stasera l'ennesima discussione provocata dalla decisione della vittima, che viveva al piano terra, di arrostire della carne all'esterno. Il 60enne sarebbe dunque sceso urlando che il fumo gli dava fastidio. I toni si sarebbero fatti accesi. L'aggressore sarebbe risalito a casa a prendere la pistola e poi, tornato dal vicino, gli avrebbe sparato davanti alla moglie.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24