Diciotti ancora in mare, a Lampedusa spunta striscione: "Porto aperto"

Cronaca
Lo striscione esposto in Piazza Castello (foto: Ansa)
Ansa_lampedusa_striscione_porto_aperto

Il messaggio, che si trova di fronte al mare in piazza Castello, è rivolto idealmente alla imbarcazione della Guardia Costiera da cinque giorni al largo dell'isola siciliana con a bordo 177 migranti soccorsi e ancora senza un approdo

A Lampedusa è stato esposto un lenzuolo bianco con la scritta "porto aperto". Si tratta del messaggio che l'isola siciliana rivolge idealmente alla nave Diciotti della Guardia Costiera, da cinque giorni al largo di Lampedusa con a bordo 177 migranti soccorsi, ancora senza un approdo.

Iniziativa di Lampedusa solidale

Il lenzuolo, circondato da una cornice di lumini accesi e collocato di fronte al mare in piazza Castello, all'estremità della via principale di Lampedusa (via Roma), fa parte di un'iniziativa del Forum Lampedusa solidale, che riunisce più associazioni sull'isola siciliana. L'iniziativa ha attirato l'attenzione anche dei turisti che si trovano lì in vacanza.

"Mantenere alta l'attenzione"

A spiegare lo scopo dell'iniziativa sono gli organizzatori stessi. Si tratta di "un'occasione per mantenere alta l'attenzione sulla questione e ricordare la storia di Lampedusa, da sempre porto salvo, per cui è assurdo che proprio qui di fronte ci siano migranti costretti a restare in mare". Anche il profilo Twitter di Sea-Watch Italy, sezione italiana della ong tedesca che si occupa di salvataggi dei migranti, ha pubblicato una foto dello striscione. Altri striscioni sono apparsi nei giorni scorsi alla "Porta d'Europa" (con la scritta "Lasciarli in mare...quanti voti vale?") e al porto nuovo ("Chi salva una vita salva il mondo intero").

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24