Ponte Genova, ipotesi rottura tiranti. Si cercano 5 dispersi

Conte e Toninelli: avviato l'iter di revoca concessione ad Autostrade. Domani i funerali solenni. Ancora nessun indagato. La Commissione trasporti: "Rottura strallo ipotesi seria"

Leggi tutto
22:35
17 ago
  • Genova si prepara per i funerali solenni delle vittime del crollo del ponte Morandi. Sabato 18 agosto alle 11.30, la città e l’Italia intera renderanno omaggio alle persone che hanno perso la vita tre giorni fa. Molte famiglie, però, hanno scelto di celebrare le esequie in forma privata. “Non vogliamo cerimonie-farsa”, dice il padre di Giovanni Battiroli, il ragazzo di Torre del Greco che ha perso la vita con 4 amici (FOTO - VIDEO - LE VITTIME).
  • Bilancio - Il bilancio delle vittime è di 38 morti accertati e 15 feriti. A Genova, però, si continua a scavare tra le macerie alla ricerca dei dispersi che, secondo il bilancio ufficiale della Protezione civile, è di cinque persone.
  • Concessione autostrade – Dopo un paio di giorni in cui il governo sembrava sul punto di fare un passo indietro sulla revoca delle concessioni, in serata sono arrivate le dichiarazioni chiarificatrici del premier Giuseppe Conte: "Oggi il Governo, tramite la competente Direzione del Ministero delle Infrastrutture, ha formalmente inoltrato a "Autostrade per l'Italia" la lettera di contestazione che avvia la procedura di caducazione della concessione. Il Governo contesta al concessionario che aveva l'obbligo di curare la manutenzione ordinaria e straordinaria dell'autostrada A10, la grave sciagura che è conseguita al crollo del ponte" (COME FUNZIONA IL SISTEMA DELLE CONCESSIONI).
  • La rottura dello strallo – Si è iniziato, intanto, ad indagare su quali possano essere le cause del crollo del ponte: la rottura di uno strallo “è un'ipotesi di lavoro seria” secondo gli esperti. La procura di Genova, intanto, ha sequestrato i due monconi del ponte Morandi rimasti in piedi dopo il crollo della campata centrale del viadotto.
22:59 17 ago

Il liveblog termina qui

Per tutti gli aggiornamenti vi invitiamo a seguire la diretta di Sky tg24

22:21 17 ago

Futuro padre salvo dopo un volo di 40 metri: pensava a suo figlio

22:20 17 ago

Conte: via a revoca concessione a Società Autostrade

22:19 17 ago

La procura di Genova sequestra i resti del viadotto


 
22:15 17 ago

Dopo il disastro alcuni ragazzi sotto shock chiamano i soccorsi


 
22:01 17 ago
21:25 17 ago

Crollo ponte, Anief: metà scuole ha più di 50 anni

"Il crollo del ponte Morandi dovrebbe rappresentare un monito per tutte le istituzioni preposte alla messa a norma di tutte le strutture pubbliche, a partire dai 42 mila plessi scolastici dove da settembre torneranno quasi otto milioni di alunni, oltre 850 mila insegnanti, 250 mila Ata e 6 mila dirigenti scolastici". Lo sostiene l'Anief, evidenziando che "la metà dei nostri edifici scolastici ha quasi 50 anni", che "un plesso scolastico su cinque è chiuso per sempre o in attesa di essere messo a norma" e  che "dei 6,2 miliardi di euro di fondi già stanziati e destinati all'edilizia scolastica, dal 2015 al 2018, sono stati utilizzati appena 604 milioni, quindi meno di un decimo".
Quanto agli interventi necessari da attuare sulle scuole attive, "i dati ufficiali ci dicono che il piano di emergenza e il documento di valutazione del rischio sono stati riscontrati con certezza da meno di tre scuole su quattro (rispettivamente 73% e 72%); il certificato di collaudo statico da una su due (49%); quello di agibilità-abitabilità e di omologazione alla centrale termica da una su tre (39%); la certificazione della prevenzione incendi in corsi di validità è presente appena in un'istituzione scolastica su cinque (21%); il nulla osta provvisorio, sempre di prevenzioni incendi, in una scuola su sei (16%). Del certificato di collaudo dell'impianto di spegnimento sono fornite appena il 9% delle scuole".
Durante gli ultimi anni "la 'stretta' sulle misure preventive e il logoramento delle strutture-sostiene ancora l'Anief- hanno prodotto la chiusura o la necessità di ristrutturare sempre più scuole: lo dimostra il fatto che ad oggi, rispetto a 42.292 edifici scolastici ve ne sono ben 8.450 dove non si svolgono le lezioni, poiché risultano in ristrutturazione, dismessi oppure in fase di ricostruzione".
21:21 17 ago

Serie D rinvia turno Coppa Italia

La Lega Nazionale Dilettanti, attraverso il suo Dipartimento Interregionale, ha disposto il rinvio del turno preliminare della Coppa Italia di Serie D, in programma per il fine settimana, per rispetto della giornata di lutto nazionale indetta per la tragedia che ha colpito la città
di Genova e per solidarietà ai familiari delle vittime. In modo particolare, la LND, si stringe attorno al ricordo di Marius Djerri, 22 anni, di origine albanese, attaccante e più giovane calciatore del Campi Corviglianese, società del campionato di seconda categoria ligure, tragicamente scomparso nel crollo del Ponte Morandi.
20:53 17 ago
20:35 17 ago

Toninelli: "Abbiamo avviato l'iter per lo stop della concessione". Conte: "Svolta ben precisa"

 

 

20:04 17 ago

Mef studia stop tasse e obblighi fiscali

Stop alle tasse, attraverso decreto ministeriale, e di tutti gli obblighi fiscali e delle attività di Riscossione. E' l'ipotesi partita da tavolo del direttore uscente di Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, e allo studio del Mef per la tragedia che vede coinvolte decine di famiglie e imprese di Genova. Un evento eccezionale e imprevedibile, oltre che tragico, può far scattare il blocco formale dei normali adempimenti fiscali per la zona e le imprese colpite. In realtà, grazie allo stop di tutte le comunicazioni e delle cartelle esattoriali (1 milione circa su
tutto il territorio nazionale) disposto da Ruffini per agosto, fino ai primi giorni di settembre sarebbe comunque impossibile la notifica di atti e quindi di accertamenti o dei ruoli esattoriali. Il decreto allo studio del Mef e che dovrebbe essere firmato dal ministro Tria, quindi, servirebbe a "congelare" ogni obbligo per i contribuenti e le imprese della zona tragicamente colpita dal crollo del ponte Morandi a partire dal prossimo mese di settembre.
 
19:59 17 ago

Borrelli: buona notizia di oggi il dato su dispersi

"La buona notizia di oggi è il dato sui dispersi, si parlava di un numero cospicuo e invece ora sono 5". Lo ha detto il capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile, Angelo Borrelli, al termine di una riunione in Prefettura. Quanto alle voci circa il recupero di altri cadaveri, Borrelli ha detto che "ad oggi non ci sono altri corpi ritrovati". Intanto si sta lavorando sul discorso della rimozione delle macerie, e Borrelli si accingeva a prendere parte ad un vertice con Regione e Comune. "Stiamo elaborando il progetto viabilità alternativa", ha aggiunto.
19:52 17 ago
19:47 17 ago

Bagnasco: le opere non sono eterne, pensiamoci

Sulle responsabilità del crollo di ponte Morandi "giudicheranno e valuteranno tecnici e magistratura. Certo è che è venuto alla coscienza del mondo intero che i nostri manufatti moderni non hanno una vita indefinita e di questa d'ora in avanti bisogna tenerne segnatamente di conto perché non succeda mai più". Così il cardinale Bagnasco arcivescovo di Genova ha risposto a una domanda sulle responsabilità del disastro.
19:46 17 ago

Atlantia: accertamenti Consob su andamento titolo

La Consob ha avviato accertamenti sull'operatività sul titolo Atlantia, allo scopo di capire chi ha mosso il titolo in questi giorni, se gli scambi sono stati diffusi o concentrati e se i movimenti sono stati coerenti rispetto ai flussi informativi. Il monitoraggio, riferiscono fonti vicine all'authority, è partito lo scorso 14 agosto, quando il ponte Morandi è crollato, ed è proseguito ieri e oggi, mentre con il titolo Atlantia finito sulle montagne russe, anche in seguito alle dichiarazioni della politica.
19:41 17 ago
19:35 17 ago

Conte: obbligheremo concessionari a manutenzione

"A partire da settembre convocheremo tutti i concessionari delle infrastrutture, costringendoli a consegnarci un programma dettagliato degli interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione, con specifica quantificazione delle risorse destinate a questo scopo: li costringeremo a impegnarsi in un programma di riammodernamento delle infrastrutture destinando ad esso risorse più proporzionate e adeguate agli utili che ne ricavano". Lo dice il premier Giuseppe Conte in un comunicato.
19:33 17 ago

Conte: onere prevenire disastro era in capo al concessionario

"Il concessionario avrà facoltà di far pervenire le proprie controdeduzioni entro 15 giorni, fermo restando che il disastro è un fatto oggettivo e inoppugnabile e che l'onere di prevenirlo era in capo al concessionario su cui gravavano gli obblighi di manutenzione e di custodia". Lo dice il premier Giuseppe Conte in un comunicato
19:31 17 ago

Conte: non basta che Autostrade ricostruisca

"Si è diffusa la notizia che Autostrade per l'Italia sarebbe disponibile a ricostruire il ponte a sue spese. Se questa proposta verrà formalizzata il Governo la valuterà, ma non come contropartita della rinuncia a far valere la voce di tutte le vittime di questa immane tragedia". E' quanto si legge nella nota del premier Giuseppe Conte diffusa da Palazzo Chigi.