Bari, lite nel Cara finisce in tragedia: muore richiedente asilo

Cronaca
L'ingresso del Cara di Bari-Palese (Foto archivio Ansa)
cara_bari_palese

Il ragazzo, un 27enne di origine nigeriana, è deceduto dopo un litigio con altri ospiti della struttura. In attesa dell’autopsia, una delle ipotesi è che abbia ricevuto un pugno oppure sia stato spinto e abbia battuto la testa

Un 27enne di origine nigeriana, richiedente asilo regolarmente residente nel Cara di Bari-Palese, è morto nella tarda serata di ieri probabilmente a seguito delle lesioni riportante durante un violento litigio con alcuni ospiti della struttura. Sarà l'autopsia, affidata al medico legale Antonio De Donno, a stabilire le cause del decesso. Sulla vicenda indagano gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Bari, che stanno raccogliendo dichiarazioni e racconti per identificare l'autore o gli autori dell'aggressione e ricostruire esattamente movente e dinamica di quanto accaduto.

Forse un litigio per futili motivi

Stando a una prima ricostruzione dei fatti, il ragazzo avrebbe litigato per futili motivi, ancora in corso di accertamento, con un altro o forse due richiedenti asilo. Potrebbe aver ricevuto un pugno o forse aver battuto la testa per una caduta dopo essere stato spinto. Quel che è certo è che quando è stato accompagnato in infermeria era privo di sensi ma non mostrava ferite evidenti sul corpo, ma quando il personale del 118 è arrivato sul posto e ha tentato di rianimarlo non c'è stato nulla da fare e il giovane è morto dopo pochi minuti.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24