Università, oltre 83mila i candidati per i test a numero chiuso

Alcuni studenti durante i test del 2017 (Ansa)
3' di lettura

La prova determina l'accesso a corsi di laurea come Medicina e Odontoiatria, Architettura e Veterinaria per l'anno accademico 2018/2019. Previsti 60 quesiti a cui rispondere in 100 minuti

Supera quota 83mila (83.127, in totale) il numero di candidati che hanno ultimato l’iscrizione ai test per l'ammissione ai corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria, Architettura e Veterinaria per l'anno accademico 2018/2019. Le iscrizioni si sono chiuse alle ore 15 del 25 luglio.

In 67mila per Medicina, calano domande per Architettura

Dai dati che arrivano dal Miur, emerge che poco più di 67mila giovani hanno presentato domanda per accedere a Medicina e Odontoiatria. Un numero in leggera crescita rispetto a quello dell’anno precedente, quando le domande erano state 66.907. Aumentano anche i candidati per i test di Medicina in lingua inglese: per il nuovo anno sono 7.660, mentre nel 2017 la cifra si era fermata a 7.021. Calano invece gli iscritti alle prove per accedere ad Architettura, con 7.986 (nel 2017 erano 9.340) e a Veterinaria, con 8.136 candidati (8.431 l’anno precedente). Secondo le stime, sarebbe disponibile un posto ogni sei domande per Medicina e Odontoiatria, uno ogni dieci per Veterinaria - che è la facoltà più difficile a cui accedere - mentre per Architettura le domande di accesso ai test sono praticamente equivalenti alle iscrizioni a disposizione.

Il test e le date di ogni facoltà 

Anche quest'anno sono previsti 60 quesiti a cui i candidati dovranno rispondere in 100 minuti. I posti disponibili sono aumentati, come annunciato il 28 giugno. Ne sono stati definiti 9.779 per Medicina (erano 9.100 lo scorso anno), 1.096 per Odontoiatria (erano 908 nel 2017), 759 per Veterinaria (erano 655) e 7.211 per Architettura (erano 6.873). Già fissato - dallo scorso febbraio - il calendario delle prove per i corsi ad accesso programmato a livello nazionale. Si inizia con Medicina, Odontoiatria e Protesi Dentaria, il 4 settembre. Il giorno successivo è la volta di Medicina Veterinaria, mentre il 6 settembre si tiene il test di Architettura. Per il 12 settembre è attesa la prova per le Professioni sanitarie, mentre il giorno sarà la volta di Medicina Odontoiatria e Protesi Dentaria in lingua inglese. Il 14 settembre tocca a Scienze della formazione primaria, per concludere poi il 26 ottobre con il test delle Professioni sanitarie (laurea magistrale). 

Test nazionali e locali

Nel caso di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Veterinaria e Architettura, la graduatoria di assegnazione dei posti è nazionale, la prova è uguale per tutti e predisposta dal Ministero. Per i corsi di laurea delle Professioni Sanitarie, invece, il test è predisposto dalle singole università e la graduatoria è a livello locale. Per quanto riguarda, invece, il test d'ingresso di Scienze della formazione, il Ministero stabilisce la data della prova, i posti disponibili e alcune linee guida per la redazione dei quiz. Al resto pensano i singoli atenei.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"