Selinunte, scoperte due nuove installazioni di culto

Selinunte è un'antica colonia di Megara Iblea, fondata sulla costa sudoccidentale della Sicilia nel 650 o 627 a.C. (Getty Images)
2' di lettura

Lo ha rivelato Clemente Marconi, l'archeologo a capo degli scavi nel parco archeologico in provincia di Trapani. Gli elementi raccolti permetteranno di conoscere "progettazione e realizzazione del più importante tempio di età arcaica" della colonia greca

Una campagna di scavi nel parco archeologico di Selinunte ha portato alla luce due nuove installazioni di culto nei pressi del tempio R. Lo ha rivelato l'archeologo a capo delle indagini, Clemente Marconi della New York University, che insieme a un team di cui fanno parte anche esperti dell'Università Statale di Milano, illustrerà i risultati ottenuti il prossimo 25 luglio al Museo Baglio Florio di Castelvetrano, in provincia di Trapani.

"Anche altri risultati importanti"

"Le due strutture sono una rettangolare e una circolare. Inoltre è stato trovato materiale votivo, tra cui ceramica risalente alla prima generazione di vita della colonia greca e oggetti di ornamento personale in bronzo e ossa animali", ha spiegato l'archeologo. Oltre a questi due ritrovamenti, ha aggiunto Marconi, "gli scavi hanno prodotto anche altri risultati importanti". Duranti i lavori dello scorso 20 giugno, infatti, i team che hanno collaborato con Marconi hanno trovato anche le fondamenta del tempio C, dalle quali potrà essere ricavata la data certa della realizzazione della struttura. Secondo l'archeologo, che effettua scavi a Selinunte dal 2006, grazie agli elementi raccolti durante questi ultimi scavi "si può dire con certezza che a Ovest del tempio R i livelli antichi sono intatti, con varie opere connesse alla costruzione del tempio C ancora ben conservate".

Una colonia greca

Sono numerosi gli indizi che forniscono "informazioni preziose per la nostra comprensione della progettazione e realizzazione del più importante tempio di età arcaica a Selinunte". La città di Selinunte è stata fondata sulla costa sudoccidentale della Sicilia nel 650 a.C., secondo quanto riporta lo storico greco Diodoro Siculo. Era una colonia della città di Megara Iblea, che si trovava dall'altra parte dell'isola ed era a sua volta una colonia della Megara greca, una città dell'Attica. Selinunte fu distrutta dai Cartaginesi prima nel 409 e poi nel 250 a.C.. Da allora sopravvisse come modesto centro in epoca romana e bizantina, prima di essere abbandonata definitivamente.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"